Utente 361XXX
Buonasera sono in cerca di una gravidanza ma non sono immune alla rosolia. Mi è stato detto dalla mia ginecologa che le ultime linee guida stabiliscono un solo mese di attesa dopo un eventuale vaccino prima di ricercare una gravidanza. È corretto? È sufficiente dopo solo un mese dal vaccino valutare l'avvenuta immunità con un dosaggio delle immunoglobuline? Oppure è necessario comunque aspettare 3 o più mesi? Se il titolo anticorpale si abbassasse dopo solo un mese potrei tentare il concepimento? Inoltre sono immune al morbillo e alla parotite. Potrei effettuare comunque il vaccino trivalente? O devo cercare necessariamente il monovalente?
Grazie infinitamente

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
è assolutamete utile che si vaccini.
I pareri tra il tempo che deve intercorrere tra la somministrazione del vaccino (che è a virus vivo e attenuato) e il concepimento variamo a seconda delle scuole di pensiero: sei mesi di attesa non sono più richesti, ma vi è ancora una querelle tra tre mesi e un mese.

In ogni caso prima di programmare il concepimento e dopo il vaccino, sarà bene valutare la risposta immunitaria: la scomparsa delle IgM e la presenza di un buon titolo anticorpale IgG sono la migliore certezza che il virus del vaccino ha indotto la risposta immune ed è stato eliminato dall'organismo.

In presenza di IgM, anche a basso titolo, il concepimento va posticipato.

Per quanto attiene alla seconda domanda, può praticare il trivalente pur avendo già avuto morbillo e parotite.
Per queste due patologie il vaccino funzionerà come "richiamo".

Cordiali saluti.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 361XXX

Gent.mo dott.Caldarola la ringrazio di cuore per la celere ed esaustiva risposta.
Cordialità

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla!
Buona domenica!
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.