Utente 844XXX
Salve a tutti,
vorrei sottoporvi il seguente quesito. Ho avuto un rapporto per 2 serate con una donna poi rivelatasi essere sieropositiva (ma di questo non mi aveva lontanamente avvisato nel periodo dei rapporti):

- nella prima serata, abbiamo avuto un rapporto sessuale completo, e io ho usato il preservativo sempre dall'inizio alla fine. L'unico mio dubbio in questo primo caso nasce dal fatto che la persona era al quinto giorno di mestruazioni e durante il rapporto ha perso del sangue che logicamente è venuto a contatto con le mie mani (ho qualche pellicina come tutti sulle dita).
Ho dei rischi in questa prima serata?

- nella seconda serata, ho avuto con sempre la stessa persona un rapporto orale dove lei ha effetuato a me una lunga fellatio, e io ho effettuato a lei un cunnilingus per circa 1 minuto, avendo poi terminato tramite masturbazione.
In questo caso mi sembra io sia a rischio: potreste dirmi a vostro parere l'entità di questo rischio?

Il tutto è stato da me scoperto ieri, ed è accaduto 1 settimana fa. Quanto dovrò aspettare ancora secondo voi per potermi fare il test di controllo? 100 giorni? E nel caso, quando potrei effettuare un test anche se parziale in grado di rasserenarmi tutto?

Vi ringrazio per la risposta un saluto

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Nel primo caso non vi sono rischi, essendo il rapporto protetto e non avendo lei ferite sulle mani; nel secondo caso il rischio è bassissimo poichè le eventuali particelle virali presenti in saliva sono minime. Può effettuare un test a 40 e 100 giorni dal fatto.
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 844XXX

Salve Dr. Baraldi,

grazie della preziosa indicazione.

Una ulteriore domanda se non le dispiace: quanto e in che modo può incidere il fatto che la ragazza in questione abbia, per come lei dice, "una carica virale non misurabile" da circa 3 anni a questa parte? Di quanto il rischio corso è stato minore - se lo è stato - rispetto al rischio bassissimo che lei mi indicava?

La ringrazio ancora un saluto.

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sì, può avere importanza ma lei si fida di quello che dice questa ragazza ? Comunque questo riguarda il sangue, ma per la saliva al di là della carica virale , le particelle virali sono minime
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 844XXX

Salve dottore,

la ringrazio ancora è molto gentile.

Una ultima domanda per cortesia: lei mi parla di saliva, mentre io farevo riferimento al liquido vaginale della ragazza rispetto alla pericolosità della mia situazione - cioè al fatto che questo liquido si sia incontrato con la mia saliva.

Relativamente alla saliva, lei ritiene quindi che ci possa essere un qualche tipo di pericolosità a prescindere scambiandosi dei baci profondi - quindi facendo entrare in contatto le rispettive salive?
Su questo ho letto diverse cose in giro e mi sembrava di aver capito che il rischio nel contatto saliva-saliva fosse assente.

La ringrazio per la disponibilità un saluto.

[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Nella saliva sono contenute pochissime particelle, tanto da rientrare solo teoricamente come mezzo di tarsmissione. Le modalità del suo rapporto non configurano un particolare rischio
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 844XXX

Salve,

ho effettuato il mio primo test a 48 giorni dall'accaduto, fortunatamente risulta essere NEGATIVO.

Lei ritiene dottore che ci sia davvero necessità di effettuare il nuovo test ai 100 giorni, oppure che si può stare tranquilli?

La ringrazio un saluto.

[#7] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
E' opportuno fare anche il secondo, sempre per il periodo finestra, anche se il primo risultato è molto incoraggiante.
Un saluto

A. Baraldi