Utente 433XXX
Salve, sto conducendo un anno in America per studiare ed ho avuto un rapporto sessuale non protetto 10 giorni fa, il giorno dopo ho iniziate ad accusare dei lievi dolori a testicolo sinistro che si prolungavano fino al' addome. Questi dolori si presentano solamente per qualche minuto al giorno quando assumo particolari pose (normalmente da sdraiato o seduto).
Dopo una settimana dall'inizio di questi fastidi ho fatto una visita medica dove mi il medico mi ha detto che probabilmente questi dolori sono dovuti al sesso e mi ha prescritto un anti dolorifico e una copertura antibiotica per dieci giorni, inoltre faró domani un controllo ai raggi x per accertarmi di non avere nessun problema interno, per evitare insomma di ignorare problemi come il varicocele per esempio.
Il mio dubbio è quello che io possa essere stato contagiato da qualche malattia sessualmente trasmissibile, insomma facendo i raggi x posso stare tranquillo? O dovrei fare anche degli altri test nonostante il medico non me li abbia prescritti ?
Grazie

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Guardi,
facendo i Raggi X dei suoi testicoli lei non vedrà nulla e si esporrà a radiazioni inutili.
Chi le ha consigliato questo esame è un cretino. Ovunque eserciti.
Vada da un Urologo/Andrologo e si faccia visitare.

Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 433XXX

Mi scuso per il mio errore, la lingua differente e la mia inesperienza mi ha fatto fraintendere le parole del medico. Mi sottoporrò ad ultra suoni non invasivi ( ultra sound/ non invasive vascular lab) e comunque non appena torneró nella città dove studio faró le analisi del sangue per controllare le IST.
Ora le chiedo se vedendo i miei sintomi possa immaginare che tipo di problema ho, se solo un' infiammazione appunto o qualcosa di più serio.
Conosco la partner con cui ho avuto il rapporto non protetto, è molto giovane (1 anno in meno di me ed io ho 17 anni) e per questo spero che le possibilità di malattie veneree si abbassino.
Lei cosa dice e cosa mi consiglia?
Grazie mille

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Farà una Ecografia scrotale, per intenderci.
In quanto al suo dolore testicolare trattarlo con antibiotico per 10 gg senza sapere se vi fosse infezione, mi consola: significa che tutto il mondo è paese.
Logica avrebbe voluto che facesse prima l'Ecografia dei testicoli e poi se necessario le si prescrivesse l'antibiotico.
Gentile Signore non ho alcun elemento per formulare una diagnosi anche presuntiva: ritengo che si tratterà di una banalità ma di specifico non posso dirle di più.
Non è contemplata una relazione diretta tra l'età dei partners e il rischio di trasmissione di malattie sessualmente trasmissibili.
Ci sono 17 enni, sicuramente non è il suo caso, che hanno un ricco bagaglio di esperienze sessuali anche a rischio.
E' per questo che non si può ovviare all'uso del profilattico a nessuna età e in nessun caso.
Faccia l'ecografia e poi se vuole ci faccia sapere.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 433XXX

Grazie del suo aiuto mi ha tranquillizzato, ora condurró questa ecografia e non appena mi sarà possibile anche le analisi del sangue poiché non era la prima volta nè per me nè per la mia partner. Naturalmente non dimenticherò più di usare il profilattico.
Grazie e buona giornata