Utente cancellato
Buongiorno Dottori, a seguito di una diagnosi di riattivazione di EBV , a distanza di qualche mese dal primo esito positivo ma con infezione pregressa, oltre che da HSV (entrambi attivi in vca igg e igm, oltre che ebna) mi è stata prescritta una cura che stà dando i suoi frutti i termini di eradicazione dei virus, soprattutto dell'HSV che è stato eradicato dall'apposito anti-virale, e supportando un sistema immunitario andato un pò in difficoltà con un immunostimolante che anch'esso ha dato ottimi risvolti clinici, esiti alla mano.
Per l'EBV la cosa è ovviamente più lunga ma confido nella cura e nel medico, che anche in questo caso prevede terapia antivirale prolungata, infatti il sintomo classico dell'astenia e del malessere, si stà riducendo sempre più come frequenza e come intensità.
Purtroppo però permangono alcuni sintomi fastidiosi ed invalidanti come l'insonnia e la dispnea.
La dispnea, anche se più rara ultimamente vorrei sapere il motivo preciso per cui accade...ho letto di interferenze del virus con il sistema para-simpatico, è corretto? Non ho nessun altro motivo che spiegherebbe questa fame d'aria o dispnea che dir si voglia mattutina e/o vicino ai pasti...ne posturali, ne ansiogeni, ne cardiocircolatori o di respiro, dagli esami è tutto okay.

Per quanto riguarda l'insonnia invece il problema è più pesante invece, perchè le poche ore di sonno (3-4) quasi tutte le notti o le 6-7 dormite peggio che le 3-4, fatte di un sonno vigile, nervoso,n fastidioso con risvegli automatici mai agitati o ansiosi, e con alzate al mattino fastidiosa e faticosa, per una sensazione di non aver riposato nel il corpo ne soprattutto la mente che è ancora appensantita e sempre meno collaborativa.
Mi è stato consigliato il Felison e il Minias. Il primo sortiva effetto in passato quando avevo problemi di insonnia dati però da troppe preoccupazione del lavoro, ma ora sembra inutile. Il secondo a 10gcc la sera sortisce effetto a volte...Non'è una costante purtroppo, e la qualità non'è mai quella di un sonno puro e normale.

Grazie del supporto, dottori.
Vi auguro una buona Domenica.

Saluti

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
per fornirle una risposta puntuale occorre che lei posti gli esami, con il range di riferimento del suo laboratorio) che confermino la riattivazione dell'infezione da EBV e l'infezione da HSV.
E che ci sveli quale miracolosa terapia immunostimolante lei stia facendo.
Diversamente parleremmo di aria fritta.
Il vago con HBV e HSV non c'entra assolutamente nulla e lo stesso può dirsi dei suoi disturbi del sonno, che vanno sottoposti all'attenzione di uno specialista ad hoc, dato che sia il Felison che il Minias sono dei sintomatici che perdono rapidamente efficacia clinica e che la indurranno ad una dipendenza psico - fisica.
Se vorrà completi il consulto e saremo felici di darle il nostro parere.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
346524

dal 2017
Buongiorno Dott. Caldarola
Allora per rispondere alle sue domande:


Queste sono le terze analisi del sangue che ho fatto recentemente dopo la cura che le dicevo:

Virus EBV anticorpi igg vca 335 u/ml (0-19)
" " " igm vca 51 u/ml <20 negativo, 20-39 dubbio, >39 positivo
Virus HSV tipo 1 igg 21.20 <0.9 negativo, 0,9-1.1 dubbio, >uguale 1.1 positivo
" " " igm negativo

Rispetto alle seconde analisi, che così dicevano:
EPSTEIN BARR VIRUS, RICERCA ANTICORPI
Ricerca IgG anti-EBNA (Chemiluminescenza) POSITIVO
Ricerca IgM anti-VCA (Chemiluminescenza) POSITIVO
HERPES SIMPLEX 1/2, RICERCA ANTICORPI
Ricerca IgG anti HSV 1-2 (Chemiluminescenza) POSITIVO

(Purtroppo questa struttura non dà mai i valori numerici, ed ovviamente nemmeno quelli di riferimento.)

Tirando le somme l'hsv è stato eradicato o comunque ha perso efficacia, mentre è ancora presente l'ebv.
Per quanto riguarda l'immunostimolante che lei non ritiene valido, a fronte di una tipizzazione linfocitaria non ideale, con le seconde analisi c'è stato un ri-allineamento di tutti i linfociti, e un rientro dell'inizio dell'autoimmunità con c3 e c4 nella norma (esami prec. davano L1-S-COMPLEMENTO FRAZIONE C3 72 * mg/dL [85 - 190] Turbidimetria
L1-S-COMPLEMENTO FRAZIONE C4 12* mg/dL [16 - 38] Turbidimetria

La precendente tipizzazione la trova nel consulto precedente, quella nuova è completamente regolare in ogni tipologia di cellula.


cit. "Il vago con HBV e HSV....."
HBV? intendeva EBV?

Tra i sintomi di virus latenti e infezioni del nucleo cellulare non compaiono insonnia o dispnea, con interferenze del sistema nervoso? come anche le fascicolazioni, sintomo tipico?
Se non'è così mi sono informato male.


La ringrazio, saluti.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
per quanto riguarda la Mononucleosi, se lei non ha fatto i primi esami con metodica quantitativa, non possiamo valutare se lei si trovi in fase "class switching" dunque in fase di guarigione.
Mancano inoltre gli anti EBNA IgG (quantitativo) e la ricerca dell'E.A.-D.
Nessuna valutazione sulla evoluzione sierologica è dunque possibile.
HSV è il minore di tutti i problemi.
Non ho capito quale sia questo immunistimolante che le è stato prescritto: morti gli estratti timici è rimasto il Pidotimod che è poco più che acqua di fonte.
Che il suo assetto linfocitario si sia "riassestato" è una conseguenza normale della evoluzione della malattia, non dell'immunostimolante.
Sul vago è informato male: ma non è questa la sede per delle lectiones magistrales sulla "partecipazione del sistema nervoso autonomo nella genesi dei disturbi da mononucleosi".
Se le piace credere quello che afferma in fondo non fa male a nessuno.
carissimi saluti.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
346524

dal 2017
Innanzitutto non si tratta di mononucleosi, forse ha capito male o mi sono spiegato male io, è un'infezione da EBV e HSV.
La mononucleosi intesa come infezione acuta non l'ho mai avuta.
Per quanto riguarda il re-stabilizzarsi dei linfociti se avessi aspettato che il mio sistema immunitario recuperasse sarei quà probabilmente con un'autoimmunità ben più grave e con il sistema immunitario ancora più in difficoltà, visto che è due anni che la situazione è questa e non credo che improvvisamente perchè lo dice lei, si ripristini il tutto. L'efficacia è del Pigitil, non'è c'è nient'altro. Se poi lei ha avuto scarsi risultati con i suoi pazienti è un altro discorso, lei mi insegna che le risposte dei farmaci sono sempre soggettive.


Per quanto riguarda il vago, a me non piace credere nulla, visto che mi piace informarmi riferisco senza imporre a nessuno quello che sò, figuriamoci quà in mezzo a specialisti...
Ho chiesto apposta il consulto per avere chiarimenti, e non chiedo nessuna lezione, ma una semplice guida nell'orientamento rispetto ai sintomi di dispnea e di insonnia.
A maggior ragione che il mio caso è infezione da EBV recidiva e cronica e non mononucleosi ovvero acuta e che quindi la sua versione rispetto ai sintomi è sbagliata non per concetto ma per contesto.

A proposito di insonnia anch'esso non'è un sintomo del virus?

Intanto grazie, saluti.