Utente 437XXX
Salve,
ho un dubbio che mi attanaglia da ieri riguardo la somministrazione di sigmacillina.

Ho percorso tutto l'iter in dermatologia, una volta accertata la positività alla sifilide.

Mi è stata prescritta una doppia puntura di sigmacillina e tre compresse di deltacortene: prima del giorno dell'iniezione, il giorno stesso e il giorno seguente.

Sicuramente è stata una mia mancanza, ma dopo aver trovato il farmaco, non allertato nè da medico nè dal farmacista, ho conservato i flaconi per 4 giorni, fino al giorno dell'iniezione, sulla mia scrivania e NON NEL FRIGO. Mi sono reso conto solo aprendo la scatola assieme all'infermiere professionista che mi ha fatto l'iniezione, e lui ha deciso di farla comunque.

Mi attanaglia ora il dubbio di aver fatto una terapia inefficace perchè il farmaco non è stato conservato a dovere, e vorrei fugaste i miei dubbi, dato che il prossimo appuntamento con il dermatologo è tra tre mesi, il medico di base mi rimanderebbe a lui e contattare telefonicamente il dermatologo pare impresa impossibile.

Se può avere una qualche valenza riguardo l'efficacia o meno delle iniezioni, già dopo la prima iniezione ho avvertito molto dolore, calo della vista e dell'udito e forte sudorazione, dopo la seconda ho dovuto sedermi per qualche minuto: può essere questo un segnale di efficacia o meno? Vi ringrazio e spero nelle vostre delucidazioni.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
purtroppo la conservazione delle siringhe preriempite è stata effettuata senza seguire le raccomandazioni di conservazione delle Casa Produttrice.
Quest'ultima interpellata appositamente ha detto di non poter in tali condizioni garantire l'efficacia clinica e farmacologica del farmaco.
Trattandosi di una infezione che va sicuramente curata, il mio consiglio è quello di ripetere la terapia scartando le siringhe conservate a temperatura inadeguata.
Forse la domanda avrebbe dovuto essere posta prima che l'infermiere, che non ha alcuna legittimazione a fare il farmacologo, decidesse di somministrarle la Sigmacillina.
Questo è quanto mi hanno riferito alla Biopharma dove declinano ovviamente ogni responsabilità sulla eventuale inefficacia della terapia.
Non ci sono invece problemi di tossicità.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 437XXX

La ringrazio per la risposta tempestiva.

Quindi il consiglio è di ripetere la terapia: non ci sono rischi di sovradosaggio? Dopo quanto tempo dalla prima somministrazione mi consiglia di riprovare?

Calcoli che il dermatologo, in quanto sifilide allo stadio secondario, mi ha prescritto "solo" tre giorni di deltacortene e due punture di sigmacillina da effettuare nello stesso momento, una al gluteo destro e una al sinistro.

Il fatto di aver quasi avuto un mancamento e aver percepito dolore per il medicinale, non è in alcun modo un indicatore che possa suggerire l'efficacia o meno della somministrazione?

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Non posssiamo basarci sulle sensazioni.
Ripeta la terapia tra una settimana anche perchè rischi di sottodosaggio ci sono ma di sovradosaggio non ne esistono.
Ne parli con il curante o con il dermatologo.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.