Utente 331XXX
Da tempo accuso dei dolori al fianco sinistro che vanno e vengono e quando vengono mi peggiora il mio mezzo mal di testa (in pratica mi fa male la testa al lato destro, che di solito mi viene in periodo di forte stress lavorativo). Mi è venuto un ascesso all'inguine e ogni tanto mi fanno male le ghiandole sotto le ascelle (anche questo dolore mi viene nello stesso periodo dei dolori al fianco sinistro). Inoltre l'ultima volta mi è sembrato di sentirmi girare il sangue alla rovescia e di sentirmi "tirar giù". E ultimamente mi capita spesso di avere episodi di diarrea e prurito sulle braccia (in primavera ogni tanto mi vengono fuori allergie ma sulla schiena non sulle braccia. Non ho comunque macchie o punti rossi, solo prurito che va e viene). Spaventato sono andato dal medico di base che mi ha prescritto in due visite diversi esami del sangue.
Non nascondo di essere andato su internet a leggere i vari sintomi dei vari esami ma nessuno corrisponde a quelli che ho io.
Nella prima tornata degli esami è risultato solo Leucociti 10,10 e S-hcv anticorpi ricerca Positivo.
Sapreste dirmi cosa può essere? Ritenete che sia il caso di chiedere al medico di base di farmi fare anche l'HIV?
Vi ringrazio anticipatamente per la vostra risposta.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
se vuole una risposta puntuale e non che la prenda in giro, si prenda almeno il "fastidio" di ricopiare tutti gli esami che ha fatto ultimamente e apponga accanto gli indici di riferimento del laboratorio.
Se ha anticorpi anti HCV deve necessariamente fare un HCV RNA qualitativo e qualtitativo per vedere se sia una cicatrice immunitaria o lei abbia una epatite cronica da HCV. In tal caso da curare con sollecitudine.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 331XXX

Chiedo scusa se non ho ricopiato tutti gli esami ma credevo bastassero solo i valori fuori norma. Di seguito i dati completi:

Chiedo scusa se non ho ricopiato tutti gli esami ma credevo bastassero solo i valori fuori norma. Di seguito i dati completi:

Ematologia
sg-Leucociti *10,10 10^3/uL [4,00-10,00]
sg-Eritrociti 4,75 10^6/uL [4,20-5,50]
sg-Emoglobina 13,5 g/dL [12,5-16,5]
sg-Ematocrito 40,9 % [37,0-48,0]
sg-Volume Cellulare Medio 86,1 fL [83,0-98,0]
sg-Emoglobina Cell. Medio 28,4 pg [27,0-32,0]
sg-Conc. Hb Cell. Medio 33,0 g/dL [32,0-37,0]
sg-Distr. Vol. Erit. (RDW-CV) 13,2 % [8,5-17,0]
sg-Piastrine 310 10^3/uL [150-400]
sg-Neutrofili% 65,5 % [45,0-74,0]
sg-Linfociti% 24,0 % [20,0-40,0]
sg-Monociti% 7,5 % [2,0-12,0]
sg-Eosinofili% 2,6 % [0,0-6,0]
sg-Basofili% 0,4 % [0,0-1,0]
sg-Neutrofili# 6,62 10^3/uL [2,00-7,00]
sg-Linfociti# 2,42 10^3/uL [1,00-4,00]
sg-Monociti# 0,76 10^3/uL [0,20-1,00]
sg-Eosinofili# 0,26 10^3/uL [0,00-0,50]
sg-Basofili# 0,04 10^3/uL [0,00-0,10]


CHIMICA CLINICA

S-Creatinina 0,66 mg/dL [0,60-1,20] Enzimatico
Filtrato glomerulare (eGFR) 111,3 mL/min [75,0-120,0] Stimato CKD EPI

S-Aspartato Amminotrasferasi 24 U/L [0-35] IFCC

S-Alanina Amminotrasferasi 32 U/L [0-35] IFCC

S-Proteina C Reattiva 0,2 mg/dl [0,0-0,8] Imm. Turbid.

S-Ab Anti-ENA (screening)

S-Ab Anti-ENA (screening) NEGATIVA ratio negativa (<0.7)

Antigeni compresi: SS-A/Ro, SS-B/La, Sm, U1RNP, Scl-70, Jo-1, Centometro B

S-Ab anti-Nucleo (FAN/ANA)

titolazione 640 titolo negativa
Fluorescenza: nucleolare


S-Hbs antigene (HBsAg) ricerca NEGATIVA negativa

S-Hbs anticorpi (HbsAb) ricerca NEGATIVA mUI/mL valore protettivo =>10

S-HCV anticorpi ricerca POSITIVA negativa

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
le confermo quanto già detto.
Nulla di rilevante negli esami ematochimici.
Resta la positività dell'immunosierologia per HCV (Virus dell'EpatiteC) da confermare con HCV RNA quali - quantitativo.
Diversamente non si potrà mai sapere se lei ha avuto una Epatite C da cui è guarita o che si è cronicizzata.
La lieve leucocitosi neutrofila non è clinicamente significativa: va rifatto un emocromo per vedere se il trend dei leucociti sia in discesa come dovrebbe e questo lo potrà fare quando farà l'HCV RNA.
Ripeta anche gli ANA ma giusto per valutarne l'andamento.
Se sia esposte al rischio di contagio di HIV lo sa solo lei.
Ne parli con il suo curante.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 331XXX

Grazie dottore. No mai avuta epatite C. Non può essere un falso positivo dovuto al fatto che avevo un ascesso all inguine?
Il dubbio x l hiv mi era venuto per un rapporto non protetto avuto per la prima volta con quella che credevo fosse la mia ragazza circa giugno dello scorso anno. Forse sono stato un po troppo affrettato. Poi ho scoperto che tanto regolare non era e ci siamo lasciati. Il giorno dopo il rapporto lei si sentiva la febbre e pure io. Da lì il dubbio, ma lei ha negato. Il problema è che lei è sparita e non posso più chiederle se aveva qualche malattia.
Ora il dubbi c é e direi quasi confermato.

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Scusi ma sto rapportandomi con un uomo o con una donna?
Il suo account segna F ma lei parla al maschile.
Comunque, la HCV positività può essere un falso positivo. Non certo legato all'ascesso inguinale ma ad un errore di laboratorio.
Il test va almeno ripetuto e se risultasse ancora positivo deve fare l'HCV RNA. Se vuole ovviamente.
La maggior parte delle Epatiti C non danno segni clinici.
Per il test HIV veda lei. La febbre il giorno dopo il rapporto non è certo compatibilile con una sindrome retrovirale da HIV acuta.
Buonanotte.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#6] dopo  
Utente 331XXX

Sono un uomo. L account è di una mia cugina che me l ha prestato per farvi la domanda.
Comunque grazie per la risposta.

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Come referente di area la devo invitare a farsi un suo account per il rispetto della privacy (sua).
Gli account familiari non sono ammessi.
I prossimi consulti potrebbero essere respinti.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.