Utente 376XXX
Gentili Signori!

Ho 36 anni, maschio e conduco una vita salutista: non bevo alcolici, non fumo, mangio sano, pratico sport, etc...
Ho eseguito degli esami del sangue di routine ed è venuto fuori un risultato "da approfondire" secondo il mio medico di famiglia: Transaminasi ALT (SGPT) 46.7. Altri valori nella norma.
Premetto che in eta infantile sono stato affetto da Epatite B. Anche se fino ad ora, non è mai venuto fuori in altri esami del sangue.
Il mio medico mi ha prescritto un esame per verificare la presenza del'Epatite (positiva o negativa) ed anche un'Ecografia del fegato.
Cosa ne pensate? Vi sembra un risultato preoccupante? Suggerite di fare altri esami?

Grazie e cordiali saluti.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
il suo valore di ALT è, come si suol dire, "un pò mosso".
D'altro canto lei, dai dati del suo account è sovrappeso, ed è molto probabile che sia la steatosi epatica la causa di questo movimento della transaminasi glutammico - piruvica (SGPT).
Concordo quindi con l'ecografia di tutto l'addome superiore, ovviamente con particolare attenzione a quella epatocolecistica per cui vada a farla a digiuno altrimenti la colecisti non sarà visualizzabile.
Poichè lei riporta in anamnesi una Epatite B, gli esami da effettuare sono i seguenti:
-HBsAg (quantitativo)
-HBsAb (quantitativo)
-HBcAb IgG (quantitativo)
-HBeAg (quantitativo)
-HBe Ab (quantitativo)
-Anticorpi anti HCV.
Questi esami sono più che sufficienti per verificare se lei abbia una epatite B cronica e anche una Epatite C.
Non c'è al momento necessità di ricorrere a tecniche costose, che sarebbero inutili, come la ricerca dell'HBV DNA by PCR, che se è il caso si faranno in un secondo momento.
Spero che il suo medico non sia partito in IV perchè l'HBV DNA costa al SSN, cioè anche a lei, e va fatto se ve ne sia la necessità.
Mi faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 376XXX

Gentile Dott. Caldarola!

La ringrazio della precisa e dettagliata risposta. Mi perdoni ma vorrei correggermi su un punto, in eta infantile sono stato affetto da Epatite A e non B...
Inoltre, le chiedo se secondo lei potrebbe avere falsato l'esame una dieta un po calorica la sera (ho mangiato interiora di vitello) ed i giorni prima del esame? Se si, vale ancora la stessa raccomandazione per gli esami da eseguire?

Grazie ancora.

P.S. Sono alto 168 cm e attualmente peso 71 kg (calcolando che pratico sport in palestra e quindi ho un po di massa muscolare).

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
"Premetto che in eta infantile sono stato affetto da Epatite B. "
Sono parole sue.
La prossima volta stia più attento.
E' pressocchè impossibile che l'epatite A cronicizzi.
Ad ogmi modo aggiunga gli anticorpi anti HAV a quelli già consigliati, così fa un controllo completo.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.