Utente 163XXX
Buongiorno. Mio figlio , ventenne , fra pochi gg farà il vaccino per la meningite , come ha consigliato il medico di base per via che i giovani frequentano luoghi affollati e vanno spesso all 'estero. A me invece ha detto di non farlo.
Vorrei sapere se è davvero consigliabile che mio figlio lo faccia e se , nel caso di una sua temporanea reazione al vaccino, ci sia la la possibilità che trasmetta la meningite a noi di famiglia che non siamo vaccinati.
Forse le mie preoccupazioni in proposito sono infondate ma desidererei chiarire questi dubbi.
È un vaccino che mi ha sempre spaventato ed è per questo che ,da piccolo , non glielo feci fare.
Ringrazio fin d 'ora per la gentile risposta vogliate darmi , e saluto.
Carla

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
le sue conoscenze sui vaccini sono del tutto infondate.
Un vaccino è un preparato, che può contenere virus o batteri o frazioni di essi, che stimolano il sistema immunitario simulando una infezione e inducendolo a produrre gli anticorpi contro quel microbo o quel virus che viene inoculato.
Alcuni vaccini sono a virus vivo attenuato, cioè costituiti da ceppi selezionati che causano una piccola infezione, clinicamente irrilevante, NON contagiosa e NON pericolosa per chi riceve l'inoculo, perchè non sono in grado di moltiplicarsi oltre un certo numero di volte.
E' il caso per esempio del vaccino contro Morbillo, Rosolia, Parotite.
Nel caso del vaccino contro la meningite, il meningococco è del tutto inattivato quindi non solo non può procurare la meningite in chi lo riceve ma è fuori discussione che la possa trasmettere ai contatti.
Pertanto le sue paure sono destituite di ogni fondamento.
Non c'è ragione per cui se lei voglia proteggersi dal meningococco non possa fare il vaccino. E' una scelta che deve prendere lei, non il medico in sua vece.
Suo figlio da vaccinato correrà molti meno rischi di contrarre la meningoencefalite meningococcica e al contrario dei suoi timori, si ridurranno drasticamente le possibilità che la trasmetta a voi o agli amici.
Lo faccia vaccinare in assoluta tranquillità. I vaccini in circolazione sono ormai farmaci assolutamente sicuri, altamente efficaci e molto immunogeni. Il resto sono chiacchiere da bar da qualunque fonte provengano.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 163XXX

La ringrazio moltissimo , dottore. È stato molto particolareggiato e chiaro nelle sue spiegazioni ed ho compreso tutto anche io che sono profana in materia. Ora mi sono tranquillizzata ed , oltre a fare vaccinare mio figlio per il suo bene ( le altre vaccinazioni le ha fatte tutte ), rifletterò su un 'eventuale vaccinazione pure per me.
Intanto farò un elogio alla sua professionalità ,unita alla gentilezza, nei commenti.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla!
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.