Utente 450XXX
Salve a tutti! Premetto che sono nuovo, quindi se sbaglio qualcosa fatemelo notare.
Allora, circa tre settimane fa ho passato una serata con amici. Uno di questi nell'ultima settimana è stato male e oggi gli hanno diagnosticato la mononucleosi infettiva. Essendo contagiosa ho subito pensato che quella sera abbiamo bevuto dalla stessa bottiglia più di una volta e, di conseguenza, potrei essere stato contagiato. Io ora sto benissimo e non presento alcun sintomo, tuttavia ho letto su Internet che il periodo di incubazione varia fra le 4-6 settimane. Essendo una persona abbastanza ansiosa sto già iniziando a preoccuparmi e vorrei fare una visita per essere più sicuro. Cosa mi consigliate di fare?
Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
che visita vorrebbe fare?
E a che scopo?
La Mononucleosi colpisce milioni di Italiani ogni anno sia in forma clinicamente manifesta come nel caso del suo amico che in forma clinicamente muta come nella maggior parte dei casi.
Quanti partner avrà baciato che avevano nel faringe l'EBV senza saperlo neppure loro?
E' anzi possibile che lei abbia già avuto contatto e si sia infettato a sua insaputa nel passato con EBV e sia quindi "immune".
Al limite faccia la immunosierologia per EBV :
-anti VCA IgG + IgM
-anti EBNA IgG
-EA - D IgG e veda come sta messo.
Se risulterà immunologicamente vergine all'EBV c'è qualche probabilità che il suo amico gliela abbia trasmessa: non sarà la fine del mondo. Guarirà anche lei, sempre se avrà una forma di cui si accorgerà.
Io non vedo la necessità di alcuna visita: se proprio la vuol fare vada da un Infettivologo.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.