Utente 336XXX
Stimati Dottori buonasera!!!
Questa è la domanda che vorrei porvi.
Sabato sera incautamente e stupidamente ho avuto un rapporto non protetto con una ragazza.
Sono un ragazzo di 27 anni e lei 28.
Premetto che è stato il primo e l ultimo rapporto non protetto che avrò.
Dal momento che sono un tipo molto ansioso,da circa il giorno dopo ad oggi che è passata una settimana,alcune volte dopo la minzione avverto un leggero fastidio,i miei pensieri,dovuti anche dal rimpianto di avere fatto questa stupidaggine mi portano subito a pensare all hiv.
Purtroppo ogni minima cosa viene attribuita a quello.
Premetto che a tempo debito farò le dovute analisi,ma per cercare,anche se è improbabile,un Po di sollievo,chiedo a voi quanto rischio corro,e se il fastidio post minzione sia riconducibile a questa malattia.
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta!!

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
come lei ben dovrebbe sapere ogni rapporto sessuale genito - genitale con partner occasionale e non protetto dal condom, la mette a rischio di contrarre qualunque MST, sia quelle efficacemente prevenute dal condom sia quelle che purtoppo in profilattico non previene.
Perciò lei ha avuto un rapporto a rischio e sa che si dovrà testare per le MST ai tempi opportuni.
Il bruciore che avverte alla minzione con l'HIV non c'entra nulla: potrebbe essere tuttavia una uretrite da germi comuni, una gonorrea che sta decorrendo in forma subclinica o una infezione uretrale da patogeni intracellulari uro genitali.
Perciò, ad excludendum tutte queste ipotesi programmi una urinocoltura, un tampone uretrale per la ricerca del Gonococco, un tampone uretrale per la ricerca, con PCR, del DNA di Mycoplasma spp, Ureaplasma Urealyticum, Chlamydia spp.
Infine se vuole può eseguire un tampone balano prepuziale per la ricerca dell'HPV DNA ed eventualmente l'dentificazione dei ceppi.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.