aids  
Utente 460XXX
Buongiorno,
premetto che è la prima volta in assoluto che mi rivolgo ad un forum di medicina, quindi spero di non aver violato alcuna linea guida della community.

Vi scrivo perché sono tornato indisposto dopo una vacanza con amici: i sintomi sono quelli di una normale influenza, ma potrebbe esserci dell'altro.
Importante puntualizzare che siamo tornati un po' tutti provati dopo una settimana di poco riposo e tanto alcool, con mal di gola e raffreddori multipli.
Nel mio caso specifico, aggiungo anche le classiche febbri di bocca che mi hanno infettato il labbro inferiore.
Durante questa vacanza mi è capitato di baciare più di una ragazza e subito avevo individuato in questo la comparsa delle febbri.
Purtroppo (e sono stato molto stupido) mi è capitato di avere un rapporto sessuale non protetto, quindi dopo qualche giorno di influenza (il rapporto è avvenuto la notte tra il 17 e il 18, mentre l'influenza è iniziata la sera del 19) è iniziata a salirmi la paura di una possibile infezione sessuale.
Il mio medico di base, una volta visitatomi, mi ha detto essere una semplice laringite e mi ha prescritto antiinfiammatori e un antibiotico da prendere nel caso non si risolvesse nel giro di pochi giorni.
Anche vero che però la febbre (ad oggi) non si è mai presentata, così come non avverto stanchezza o mal di testa.

Mi rivolgo a voi per capire come affrontare l'intera situazione, perché è la prima volta che mi capita una cosa simile: precedentemente ho sempre utilizzato il profilattico.
Grazie mille per l'attenzione.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
un rapporto sessuale non protetto con un partner occasionale è sempre teoricamente a rischio per le MST.
E' chiaro che i suoi Herpes sono verosimilmente imputabili alla "dolce vita" condotta con gli amici e alla laringite ( o faringite).
Io le consiglio di rivolgersi ad un centro MST della sua città per screenare, con test eseguiti ai tempi opportuni, le possibili MST che può aver contratto.
Il tutto nel pieno rispetto della privacy e con colleghi preposti alla gestione di queste situazioni.
In alternativa può rivolgersi privatamente ad un infettivologo di sua fiducia.
Credo che siano le due procedure più lineari.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 460XXX

Intanto grazie mille per la risposta e la pazienza.

Il rapporto è avvenuto in maniera non troppo lunga e senza eiaculazione, tra l'altro in mare.
I rischi di infezione sono comunque alti?
Ed è possibile che in meno di una settimana si siano già verificati i sintomi dell'influenza?
Ero a conoscenza del fatto che l'incubazione pre-influenza fosse molto più lunga.
Grazie ancora.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
lasci stare il mare, l'influenza e la mancanza di eiaculazione.
Lei ha penetrato la sua partner senza preservativo.
Perciò, vale quanto già risposto in replica #1.
"Ero a conoscenza del fatto che l'incubazione pre-influenza fosse molto più lunga."
Mi scusi ma non ho capito.....
Buona serata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.