Utente 435XXX
Buonasera gentili dottori,
Vorrei un consiglio riguardo al "come muovermi" dopo aver avuto dei rapporti sessuali non protetti non completi piuttosto intensi ( avanti e dietro) in seguito cui mi si è lacerato il perineo.
Mi sono già rivolta al prontosoccorso per una lacerazione minore sulle grandi labbra che si era infettata... durante la visita mi è stato detto che avevo un buco da un centimetro nel perineo, ma non mi hanno dato punti di sutura
Perché al momento non sanguinavo e quella ferita non era infetta.
Mi sono stati prescritti lavaggi con Euclorina per 4 giorni e 2 giorni di azitromicina ( 6 pastiglie in tutto).
Ora, oltre al fatto che il taglio " minore " si sta richiudendo mentre quello al perineo è bello che rosso ( ma non vedo alcuna infezione/ non perdo più secrezioni giallastre ) e non so cosa fare dato che sono già passati 4 giorni e lavarmi col chilly normalmente non credo sia una grande mossa, ho notato che ho delle perdite bianche ricottose e mi chiedo se possa essere candida... nonostante ci abbia dato sotto di azitromicina e stia facendo lavaggi con l'euclorina.
Un'altra paura che ho, ma il medico di base ha detto che bisogna aspettare almeno qualche altra settimana è il rischio di aver contratto HIV dato che subito dopo il rapporto ho avuto febbre, ho vomitato anche se credo a causa dell'alcol e mi é venuto mal di gola...
inoltre dovrei tornare dal ginecologo?
Grazie in anticipo per la/e risposta/e

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Queste situazioni vanno valutate attentamente soprattutto per non pregiudicare la futura fertilità e attività sessuale.
Quindi deve consultare e farsi seguire da un collega Ginecologo.
Per la possibile infezione da HIV deve riferirmi quanto tempo è intercorso dal rapporto sessuale in oggetto , ad oggi .
Questo se ci sono seri sospetti sul partner .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 435XXX

Buonasera Dott. Blasi,
La ringrazio per la sua risposta.
Al momento della richiesta del consulto erano intercorsi 6 giorni dal rapporto.
Ora a 25 giorni dal rapporto la sensazione fastidiosa alla gola non è passata e ho un po' di raffreddore...
Ho intenzione di fissare prima un test per l'HIV e successivamente la visita ginecologica per controllare se la lacerazione maggiore si è richiusa bene. Quella minore presenta una specie di nodulo e attualmente ho un po' di bruciore durante la minzione.
Ciò che mi preoccupa maggiormente è il ritardo del ciclo di oltre 10 giorni ... non capisco a cosa possa essere dovuto oltre al Virus sopra indicato... ho preso L'EllaOne il giorno 17 e il ciclo di norma sarebbe dovuto arrivare il 26/27 dello scorso mese.
Grazie in anticipo

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La ELLA ONE potrebbe portare ad un ritardo della comparsa del flusso mestruale.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI