Utente 393XXX

Buongiorno.

E' possibile sapere perche moltissimi centri MTS che hanno lunga tradizione di studi scientifici e diretti da Dottori di comprovata esperienza anche a livello internazionale e numerose strutture danno definitivo un test combinato superati i 30 giorni?


Grazie

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
lo chieda a loro.
Le linee guida Ministeriali parlano chiaro.
Se le mettono per iscritto, con test di IV generazione al 30 giorno che "Il Paziente XY è da considerarsi definitivamente HIV sieronegativo dopo test HIV I-II Ag/Ac, eseguito a trenta giorni dall'evento identificato come a rischio di contagio per HIV" con timbro e firma, sono coraggiosi perchè rischiano molto da un punto di vista medico - legale.
La Legge dello Stato va osservata: anche se in Italia siamo abituati a comportarci in tutt'altro modo.
Se per iscritto non le rilasciano nulla e la rassicurano a voce, si ricordi che "le parole volano e solo ciò che è scritto resta!
"VERBA VOLANT SED SCRIPTA MANENT"
Cordialità,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 393XXX

Egregio Dottore,

penso che il problema sia l'Italia...
Rileggendo testo Iss riguardante periodo finestra nella seconda parte dopo indicazione giorni (poi magari ho letto male) non vorrei che la dicitura "È opportuno fare sempre riferimento alla valutazione del medico che ha prescritto l'esame o alle indicazioni fornite dal medico, che la persona incontra nel Centro Diagnostico-Clinico" lasciasse margine di discrezionalità a strutture!
Io ovviamente non mi esprimo cerco solo di interpretare!

[#3] dopo  
Utente 393XXX

Dottore mi sono dimenticato di ringraziarLa della risposta celere e sempre assai chiara ed esauriente.
Magari fosse mio medico di base! :-)

[#4] dopo  
Utente 393XXX

ho riletto normativa e adesso ho capito...mi scuso per ignoranza ipocondria. Si faceva riferimento a tipo di test...per questo cambia periodo finestra.
Mi sa che devo andare dallo psichiatra :-(

Mi scusi ancora.