Utente 380XXX
Salve,
la mia situazione è la seguente:
mi interessa un ragazzo da un po' di tempo, il quale mi ha confidato di avere la tubercolosi latente, scoperta e curata nel 2013 con cura antibiotica di 6 mesi. Lui sostiene di non avere mai avuto sintomi e ora fa una vita del tutto normale, ma io essendo ipocondriaca da quando me l' ha detto non ho più voluto rivederlo per paura di essere contagiata.
Ora mi chiedo se c'è un reale rischio che possa succedere, perchè ci sto male.
Vorrei rivederlo ma sono bloccata da questa paura.
Potete chiarirmi le idee? Non so bene cosa pensare.

Grazie

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signorina,
non esiste la TBC latente: il suo ragazzo potrebbe avere avuto un complesso primario adeguatamente trattato con esiti specifici alla RX del torace.
Se per latenza si intende pertanto una calcificazione di uno o più linfonodi facenti parte del complesso primario il suo amico non è più contagioso, è guarito e lei non ha nulla da temere.
Sia serena.
Cari saluti.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 380XXX

Grazie per la sua gentile risposta.
In rete c'è molta confusione in merito a questo e io sono particolarmente suggestionabile.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Non consulti la rete.
Chieda ai professionisti.
Di nulla.
Buona serata.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.