Utente 124XXX
Buonasera, innanzitutto ringrazio per la risposta e spero questa verra' dal Dr. Masala, di cui ho letto molto.

Ho alcune domande:

1. C'e' differenza tra s-anticorpi e anticorpi...dato che nell' esito degli esami per HIV c'e' scritto s-anticorpi...l'esame che ho fatto e' per l'inividuazione degli anticorpi per HIV metodo CLIA??

2. Ho effettuato 4 test degli anticorpi per HIV a 4-5 e 2 a 6 mesi dall'evento a rischio contagio. Il primo in ospedale (metodo clia), il secondo in un centro analisi privato, il terzo in ospedale (metodo clia) ed il quarto in un centro analisi...tutti negativi...devo fare altri controlli?PCR??

3. La sera prima dell'ultimo test ho utilizzato alcuni MEDICINALI per la pulizia orale...un colluttorio e un dentifricio ma medicinali...la domanda e': possono interferire con l'esito del test?

4. I test per verificare la presenza di anticorpi (come quello clia che ho fatto io o altri) sono sicuri?...danno una sicurezza pari al 100% in caso di negativita'?posso essere sicuro al 100% di non avere il virus dell' HIV a 6 mesi dal possibile contagio?

5. C'e' possibilita' di contagio HIV Stringendo la mano o toccando un sieropositivo avendo io sulla mia mano delle escoriazioni o piccoli tagli???

Grazie ancora per la pazienza e la cortese risposta

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente:
1)s-anticorpi significa anticorpi sierici
2)un test HIV a 100 giorni è affidabile e non deve fare altri controlli
3)il collutorio o altri farmaci non compromettono l'esito del test
4)dare la mano ad un HIV positivo non è un gesto a rischio
5 la sicurezza di un test screening a sei mesi è 100%.
Marcello Masala MD

[#2] dopo  
Utente 124XXX

Mi scusi ancora...

- quindi nessuna differenza tra s-anticorpi e anticorpi? è solo una specificazione?o esiste qualche differenza?

- non esiste alcun pericolo di contagio quindi toccando un HIV positivo con una mano o altra parte del corpo con escoriazioni e non vedendo alcun tipo di contatto con alcun liquido del soggetto HIV positivo?

la ringrazio ancora del tempo speso per rispondere a queste domande...che a lei poranno sembrare stupide...ma che a chi ha alcuni dubbi sono di vitale importanza...grazie e cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente 124XXX

curiosità... MD che mette sempre dopo il nome stà per Medicinae Doctor??

[#4] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Confermo quanto ho già scritto. MD sta per Medical Doctor.
Marcello Masala MD

[#5] dopo  
Utente 124XXX

Ultima cosa...proprio ieri sono stato graffiato da un soggetto sieropositivo...il graffio e' superficiale...questo comporta qualche rischio di infezione HIV???

[#6] dopo  
Utente 124XXX

non mi risponde più dott. Masala?

[#7] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Scusi il ritardo ma ero fuori sede. Il graffio è un evento a rischio solo se il soggetto avese ferite sanguinanti.
Marcello Masala MD

[#8] dopo  
Utente 124XXX

E quindi solo se io vedessi sul mio graffio sangue infetto derivante dalle ferite sanguinanti del soggetto infetto???
Le chiedo questo perche' leggendo nel sito dell'istituto superiore di sanita' leggoo che I graffi non sono ritenuti eventi a rischio.
Grazie ancora

[#9] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Si infatti ritengo corretta tale informazione. Essere graffiati da mani sangunanti è un evento raro e difficilmente passa inosservato.
Marcello Masala MD

[#10] dopo  
Utente 124XXX

posso chiedere un' ultima cosa?
volevo sapere se gli anticorpi anti hiv scompaiono nel corso dell' infezione...cioè se io avessi avuto un rapporto a rischio 5/10/15 anni fa, questi anticorpi sarebbero comunque presenti nel mio organismo e evidenziabili da un test anti hiv???

grazie

[#11] dopo  
Utente 124XXX

non mi risponde nessuno????

[#12] dopo  
Utente 124XXX

possibile avere una risposta?