Utente 121XXX
salve sono una sig.ra di 34 anni e mi e' stta diagnosticata una arterite di takayasu con interessamneto polmonare associato ad una boop. sono due anni che sto male : febbre, anemia microcitica,indici di flogosi altissimi,stanchezza, amennorrea e tosse secca. ho avuto qs diagnosi in seguito ad una biopsia polmonare. nel frattempo ho perso il posto di lavoro. sono costretta per stare bene ad assumere quotidianamente cortisone , ora 24 mg al die di medrol e cardiospirina. vi chiedo visto che ho difficolta' a trovare un altro impiego, se posso con qs tipo di malattia (essendo rara) aver diritto a rientrare nelle categorie protette ottenndo una % di invalidita'. ho fatto domanda alla mia ussl e sono in attesa di risposta, ma volevo prima avere anche un vs parere. grazie mille per vs interesse. saluti

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

L'arterite di Takayasu come malattia rara ha il codice RG0090.
Ai sensi del DM 18.5.2001 nr 279 ha diritto alla esenzione da ticket per le prestazioni sanitarie che riguardano il monitoraggio ed il trattamento della malattia.
L'esenzione si ottiene mediante indicazione del relativo codice sulla ricetta da parte del medico, una volta che la diagnosi sia stata posta dai centri ospedalieri.
http://www.iss.it/cnmr/
http://malattierare.marionegri.it/images/pdf_schede_malattie/P_T/takayasu_malattia_di.pdf

Poiché la malattia può essere efficacemente trattata e può avere diversi quadri di gravità, il grado di invalidità dipende dalla concreta situazione clinica, che solo il suo medico curante, con la visita diretta, è in grado di valutare.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it