Utente 334XXX
SAlve , vi spiego la mia situazione , ho 39 anni e l' 11
luglio del 2007, dopo aver accusato mal di testa e dolori cervicali , ho fatto l' rx cervicale con il seguente esito spondilo unco artrosi con osteofitosi, sclerosi ossea subcondrale e ridotti gli spazi discali c3-c4,c5-c6,c6-c7.Alla visita periodica del medico competente ho fatto vedere l'esame senza avere nessuna risposta e purtroppo non era la prima
volta.In questi anni ho fatto della fisioterapia e bene o male sono andato avanti. Quest'anno le mie limitazioni sono aumentate e ho deciso di andare da un ortopedico il quale dopo aver visto le radiografie , la prima cosa che mi ha detto era se avevo lavorato dove vi erano frigoriferi, allorche' gli ho detto che avevo lavorato con annessa scrivania in un laboratorio
prove in cui vi erano delle vasche con l'acqua calda a 80 gradi sempre accese notte e giorno con un umidita' che arrivava anche al 95%, dal 99 al 2007 ,allora mi disse che la causa era
appunto quella, un mese fa' visto i continui dolori sono andato da un reumatologo il quale mi ha confermato che la causa scatenante e' stata l' umidita' della stanza e che potevo richiedere la malattia professionale, pero' nessuno dei due ha inoltrato denuncia.
Vi volevo chiedere se e' vero che il termine per presentare la denuncia di malattia professionale e' 3 anni ? E cosa posso fare?
Cordiali saluti
>

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Il caso è complesso e non sarà facile il riconoscimento. Ne parli con il medico competente (dovrebbe essere lui a fare la denuncia se è convinto) altrimenti si rivolga ad un Patronato di assistenza.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona