Utente 139XXX
Gentilissimi dottori buongiorno, svolgo attività impiegatizia in un ufficio di 10 mq all'interno del quale è stata posizionata una fotocopiatrice-stampante da circa 3 anni. La macchina funziona con toner in polvere ed è utilizzata in rete da altri 5 colleghi per stampare mediamente 700 copie al giorno e per altre utilità.
Oltre al rumore che produce e che crea stress, inquina l'ambiente con odore acre sgradevole; da circa 2 anni accuso formazioni di catarro in gola.
Vi chiedo gentilmente se le mie condizioni di lavoro sono rischiose per la salute, oppure se devo smettere di pensarci perchè non c'è motivo di preoccupazione in quanto non corro alcun rischio.
Grazie a tutti voi.

[#1] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

24% attività
8% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Gentilissimo utente,
in genere le macchine per ufficio più recenti, come le comuni fotocopiatrice a toner, non pongono alcun problema di inquinamento ambientale e il rumore della singola macchina è contenuto entro limiti più che accettabili.
Questo vale ovviamente per macchine che funzionano normalmente, manutentate regolarmente, non troppo vecchie e che quindi rispettano le attuali normative. Alcune persone, tuttavia, presentano allergie o altre situazioni di ipersensibilità delle mucose respiratorie per cui risultano molto sensibili a stimoli irritativi anche molto modesti, come la polverosità ambientale che può riscontrarsi in alcuni uffici, specie se il microclima è mal regolato e troppo caldo e secco, o al contrario troppo freddo e umido. I sintomi non sono tuttavia simili a quelli da Lei lamentati.
Mi sembra quindi improbabile che i disturbi da Leii lamentati siano riconducibili alla fotocopiatrice.
Prenda queste mie osservazioni con molta cautela, in quanto riferibili alla situazione standard dei comuni uffici ma che non è detto sia quella dell'ufficio dove lavora.
Tenga conto che tramite il Rappresentante per la Sicurezza dei Lavoratori (RLS), che deve essere presente in ogni società, anche le più piccole, Lei può segnalare questa situazione e chiedere informazioni al datore di lavoro sui rischi presenti nell'ambiente. Il datore di lavoro infatti ha obbligo per il d.lgs. 81/08 di effettuare una accurata valutazione dei rischi in modo da poter prendere tutte le misure necessarie a evitarli. Tranne rare eccezioni tale valutazione deve essere riportata in uno specifico documento, che è a disposizione anche degli RLS.
Con la speranza di esserLe stato n qualche modo d'aiuto, Le auguro buona domenica.
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

[#2] dopo  
Utente 139XXX

Gentilissimo dottor Boschiroli la ringrazio di cuore per la chiarissima ed esauriente risposta che mi è stata di validissimo aiuto e in base alla quale mi sento di poter sopportare più tranquillamente la presenza della stampante nel mio ufficio.
Grazie ancora per per le rassicurazioni e tutte le indicazioni che mi ha fornito, cordialità vivissime, grazie e buon lavoro.