Utente 402XXX
Buonasera, Mi chiamo Massimiliano ed ho 47 anni , da 3 anni sono in C-PAP con ottimi risultati, mi è stata diagnosticata la sindrome per apnee notturne con OSA del 67% (molto grave) ..Ho fatto la mia domanda per l'invalidità civile è mi è stata riconosciuta una del 55% ..quindi tranne il dispositivo non ho diritto a nulla!!
La domanda che pongo è questa , per quale motivo nonostante abbia immediatamente portato i documenti in azienda il medico mi dichiara idoneo ai Turni.
Lavoro come Tecnico su macchinari di produzione su turni di 8 ore su 5 gg settimanali , con riposi a scalare visto che lavoriamo a ciclo continuo.
Mediamente faccio dalle 7 alle 14 notti al mese in alcuni casi le notti consecutive posso esse anche 5. Ma è normale??? Io grazie alla C-Pap mi sento meglio ..ma con questi ritmi di lavoro ..rischio di vanificare tutti i risultati , non mangio mai allo stesso orario .. i ritmi del mio corpo sono in cambiamento continuo settimana dopo settimana , adesso poi ho scoperto che rischio che la mia patente non sia rinnovata. Una cosa del genere mi taglierebbe completamente fuori dal mercato del lavoro ..senza avere delle adeguate tutele da parte dello stato , comincio ad essere preoccupato per la mia salute ed anche per il mio futuro , visto che ho anche due bambini piccoli.
Ringrazio anticipatamente per l'attenzione che mi presterete.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, l'invalidità per Apnea Ostruttiva è un'anomalia italiana. Come lei stesso riferisce (" da 3 anni sono in C-PAP con ottimi risultati") è perfettamente curabile, e , se curata, il paziente sarebbe, a mio parere, da considerarsi del tutto normale.
Anche il problema della patente si riferisce all'obbligo di terapia, che nel suo caso non costituisce problema, visto che in "ottima" terapia c'è già.
Se vuole approfondire, legga l'articolo che si apre con questo link:
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/2244-incidenti-stradali-causati-colpi-sonno.html
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 402XXX

Gentilissimo Dottore , lei ha perfettamente ragione quando Parla di Anomalie Italiane ..
Trovo anomalo il fatto che una patologia venga definita Grave e pericolosa per la propria salute ed anche per gli altri ed ancora non esiste una chiara e definitiva normativa rispetto alle valutazioni delle commissioni mediche.

Come lei giustamente dice io sono "sano" perché mi curo, infatti, da 3 anni a questa parte non mai più dormito senza la mia C-PAP , neanche per un breve pisolino.
Per garantirmi questo mio benessere (ed anche quello degli altri) visto che in passato ho avuto ben 2 incidenti stradali dovuti ad un colpo di sonno improvviso, mi sono necessarie 3 condizioni :
1 devo dormire
2 per farlo devo essere collegato ad una macchina
3 la macchina dev'essere collegata alla rete elettrica.
A mio modesto parere solo queste 3 condizioni rendono più che valida una tutela dello stato che si esprime nella forma dell'invalidità civile.. perché la mia vita è comunque condizionata da un dispositivo medico.
Inoltre vorrei aggiungere che nella legge per me c'è una certezza assoluta che dovrò rinnovare la patente ogni 3 anni (e non 5 ) spese a mio carico , che dovrò dimostrare carte alla mano che io MI CURO!! per farlo dovrò fare N esami ... tutti a mio carico. ..
Per ultimo ...sperare di essere FORTUNATO nel trovare la commissione medica!
Perché ad oggi a parità di documentazione e patologia i responsi delle commissioni sono tanto diversi quanto assurdi!
Accertata la patologia la % di invalidità deve essere uguale su tutto il territorio nazionale e deve GARANTIRE per lo meno che le cure non siano a carico del paziente.
In materia di Medicina sul lavoro gli posso garantire (perché provato sulla mia pelle ) che una Vita regolare , quindi con orari di lavoro e pause per i pasti regolari aiuta moltissimo il paziente , io personalmente ho "costretto" il medico aziendale ad esonerami dai turni e farmi fare 6 mesi di orario stabile, gli garantisco che sono rinato!
Una volta ripreso l'altalenante ritmo dei 3 turni con pause a scalare posso garantirgli che la mia vita è peggiorata.

Sono comunque felicissimo della C-PAP è consiglio a tutti quelli che hanno questo problema di usarla ed usarla sempre la qualità del sonno e della vita migliora tantissimo a prescindere se lo stato ci tutela o no.. .. Ricorderò sempre la prima notte passata in C-Pap in ospedale , la mattina al risveglio è stato fantastico mi ero dimenticato quanto fosse bello dormire!!!

La ringrazio ancora per la sua risposta , spero che la mia testimonianza possa esse utile nel suo lavoro.

Massimiliano Liso