Utente 179XXX
Egregio Dottore
faccio un lavoro pesante anche di braccia da 25 anni e da qualche mese il dolore alle spalle e alle braccia e anche alle mani mi impedisce di lavorare, il mio dottore mi ha richiesto una ecografia spalla dx e sx e questo è il referto " Cibo in sede, distensione della guaina più evidente a destra. alterazioni a carattere degenerativo dei TT del sottoscapolare, sottospinato (assottigliato a sinistra) e del sovraspinato che presenta sottili fissurazioni. flogosi acromion claveare. minimo ispessimento della borsa sad."
Rientra questa patologia nella malattia professionale? Per il dolore alle mani ma sopratutto ai pollici il mio dottore sospetta una rizoartrosi , ( a breve farò accertamenti) può rientrare anche questa patologia nella malattia professionale?
Grazie in anticipo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

24% attività
8% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Buon giorno,
dalla Sua descrizione la patologia da Lei lamentata alle spalle sembra diagnosticabile come una "Sindrome della cuffia dei rotatori". La patologia viene riconosciuta come professionale se effettivamente è documentabile (per esempio nel documento di valutazione dei rischi predisposto dall'azienda) che la sua mansione presenta rischi di sovraccarico degli arti superiori.
Chieda una visita dal medico competente aziendale e gli illustri i Suoi problemi. Sarà lui eventualmente a fare la denuncia di malattia professionale o a consigliarLa per il meglio. Potrà inoltre disporre delle limitazione nei suoi compiti proprio per ridurre al minimo possibile il carico fisico sugli arti superiori. Potrà anche ritenerLa non idoneo del tutto e l'azienda dovrà cambiarLe mansione.
Per la rizoartrosi trovo molto più difficile riconoscere un nesso di casualità con il lavoro. Tenga conto tuttavia che alcune malattie tendinee dei polsi e delle dita delle mani (per. esempio la Sindrome di Gujon o la Sindrome di de Quervaine) presentano almeno in parte i sintomi da Lei presentati e possono essere riconosciute come professionali se è dimostrabile il sovraccarico dovuto a movimenti ripetuti e frequenti o a azioni ripetute con molta forza, per esempio in prensione.
Ripeto che la cosa migliore è rivolgersi al medico competente d'azienda, richiedendo una sua visita all'ufficio del personale.

Spero di esserLe stato in qualche modo di aiuto e cordialmente La saluto
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

[#2] dopo  
Utente 179XXX

Egregio Dottore
la ringrazio per i suoi consigli
cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente 179XXX

Egregio Dottore
ho fatto anche le lastre alle mani e risulta una rizoartrosi a breve avrò la visita per l'invalidità civile e spero in una sua sollecita risposta. Vorrei sapere nel caso io portassi questi due ultimi accertamenti( anche le spalle come le ho già scritto in precedenza) alla visita per l'invalidità civile, potrei poi anche richiedere sempre per questi due accertamenti subito dopo l'aggravamento per la malattia professionale oppure sono in contrapposizione avendoli già presentati e non sarà più possibile?
Grazie e cordiali saluti

[#4] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

24% attività
8% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Buon giorno. Non vi è nessuna contrapposizione essendo due malattie diverse. La rizoartrosimolto difficilmente viene riconosciuto a come professionale, tuttavia presentare tutta la documentazione non é mai controproducente, al massimo la commissione non ne terrà conto.
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

[#5] dopo  
Utente 179XXX

Egregio Dottore
la ringrazio per avermi risposto immediatamente però forse non mi sono spiegata bene e mi scuso ma quello che è importante per me sapere è se portando sia le spalle che le mani a visita collegiale per l' invalidità civile, io poi posso richiedere anche l'aggravamento per la malattia professionale per queste due infermità.
Per quanto riguarda la rizoartrosi potrebbero esserci dei problemi per il riconoscimento della malattia professionale e ne sono consapevole cercherò di dimostrare che il mio lavoro potrebbe aver creato il problema.
La ringrazio di nuovo cordiali saluti

[#6] dopo  
Utente 179XXX

Egregio Dottore
sono in attesa della sua risposta che è molto importante per me ricevere prima della visita collegiale per l' invalidità che avrò questo lunedi.
La ringrazio e resto con ansia in attesa.
Cordiali saluti.
.

[#7] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

24% attività
8% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Come ho già detto, le malattie professionali e il riconoscimento di invalidità civile sono due cose diverse e tra loro incompatibili. Se una malattia viene riconosciuta come professionale non può più far parte dell' invalidità civile e viceversa se viene riconosciuta un invalidità civile per una malattia, questa non può essere riconosciuta come professionale. Se quindi la Commissione riconosce l'aggravamento dell'invalidità civile per la rizoartrosi alle mani e, la stessa rizoartrosi non potrà più essere considerata malattia professionale.
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

[#8] dopo  
Utente 179XXX

Egregio Dottore
la ringrazio ancora per la sua disponibilità, non porterò assolutamente a visita le due infermità.
I patronati che dovrebbero consigliarti al meglio in questo caso non lo hanno fatto, sono molto delusa perché proprio la dottoressa del patronato mi aveva detto di presentare tutto, , ma avevo un dubbio che lei mi ha cortesemente chiarito.
Grazie ancora.
Distinti saluti

[#9] dopo  
Utente 179XXX

Egregio dottore,
qualche settimana fa ho avuto un infortunio sul lavoro cadendo e non passando il dolore mi è stata richiesta dall'inail una ecografia alla spalla dx, questo è il referto:
"L'esame ecografico della spalla destra eseguito comparativamente non mostra lesioni a tutto spessore ai tendini della cuffia dei rotatori.
Tenosinovite del capolungo del muscolo bicipite che appare ispessito con raccolta fluida peritendinea. Modesto edema anche a carico delle tendine del sovraspinato. Non alterazioni di rilievo alle sottoscapolari e sottospinato. Lieve ispessimento delle pareti della borsa subacromion -deltoidea in assenza di raccolte fluide. Non flogosi acromion claveare."
Il dolore alla spalla nonostante le cure farmacologiche fatte, non è ancora passato del tutto c'è qualche problema che lo giustifica da quanto emerge dall'ultima ecografia fatta?
Grazie ancora
Distinti saluti

[#10] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

24% attività
8% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Buon giorno,
il dolore è pienamente giustificato dal quadro ecografico che mostra una infiammazione cronica dei tendini della spalla denominata "Sindrome della cuffia dei rotatori". Non vi sono lesioni totali dei tendini come accade negli episodi post traumatici. Questo significa che il dolore è perfettamente compatibile con quanto da Lei già segnalato il 24 aprile scorso. Probabilmente il dolore è stato risvegliato dal trauma, ma NON DIRETTAMENTE CAUSATO DA QUESTO, in quanto la malattia preesisteva.
Per questo L'INAIL potrebbe anche NON riconoscere l'infortunio.

Cordialmente,
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

[#11] dopo  
Utente 179XXX

La ringrazio per la Sua cortese risposta cordiali saluti

[#12] dopo  
Utente 179XXX

Egregio Dottore
se si viene licenziati per inidoneità alla mansione si ha diritto alla disoccupazione? E se positiva la risposta per quanto tempo e in quale misura.
Grazie ancora per la sua disponibilità
Distinti saluti.

[#13] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

24% attività
8% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Buon giorno, mi spiace ma non ho competenza di questioni contrattuali o amministrative. Penso che il sussidio di disoccupazione le spetti comunque anche in caso di licenziamento per non idoneità alla mansione, ma per sicurezza le conviene sentire un patronato sindacale oppure un esperto di diritto del lavoro. Buona giornata
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

[#14] dopo  
Utente 179XXX

Grazie comunque
Buona giornata anche a lei