mano  
Utente 478XXX
In data 09/01 ho subito un infortunio sul lavoro, schiacciamento V dito mano dx con avulsione completa unghia. Mi è stata riposizionata l'unghia a mo' di "coperchio" e cucito dito e unghia.
Giusto per la cronaca, faccio l'impiegata e non sono mancina.
Al PS mi hanno dato 3 gg, cui è seguita visita c/o medico curante per medicazione. Il curante ha prorogato i giorni di infortunio fino al 31/01.
Ora ho ricevuto lettera Inail per visita chirurgica c/o loro ambulatorio, fissata per il giorno 01/02.
Quest'ultimo è il giorno in cui dovrei rientrare al lavoro, cosa che desidero molto fare!, pertanto ho chiamato Inail per info e mi è stato detto che devo per forza andarci.
È veramente così?
Il certificato che porta i giorni fino al 31 non è sufficiente?
Altra domanda: è possibile interrompere anticipatamente l'infortunio?

[#1] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

24% attività
8% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Ha ragione chi le ha confermato che deve presentarsi obbligatoriamente. Per legge infatti l'infortunio deve essere "chiuso" da un medico dell'INAIL o da un medico convenzionato con INAIL. Senza il certificato di chiusura il datore di lavoro non può riammetterla al lavoro.
Essendo stata convocata, non può quindi esimersi dal presentarsi.

Cordialmente,
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

[#2] dopo  
Utente 478XXX

Ci sono andata e mi hanno mandata via, dicendo che non era necessario...
Lo scrivo solo per conoscenza
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

24% attività
8% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Siamo uno strano paese ...
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli