Utente 545XXX
Buongiorno dottori,
innanzitutto mi scuso se magari ho sbagliato a pubblicare nella categoria giusta. Di recente ho effettuato una visita medica di assunzione e sono stato sottoposto al prelievo del sangue venoso e all'esame tossicologico attraverso le urine. Giorni prima avevo somministrato per due tre giorni 25 gocce di flunisolide per aerosol,una volta al giorno, perché ero un po' raffreddato e poi alla notizia della visita medica ho subito interrotto per non far interferire i risultati e dalla sospensione del farmaco alla visita sono passati tre giorni. Ora la mia domanda è questa :può il flunisolide interferire con i risultati dell'esame tossicologico delle urine o eventualmente col prelievo? E può il raffreddore, seppur lieve , alterare gli esami? Sono in ansia, perché non vorrei aver bruciato una grande opportunità per un farmaco, visto che come dice il bugiardino può avere effetto dopante. Vi ringrazio per l'attenzione e vi auguro una buona giornata

[#1]  
Dr. Domenico Spinoso

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
SAN DANIELE DEL FRIULI (UD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2018
Gentile utente,
Stia completamente tranquillo.
Il farmaco che lei ha assunto per via inalatoria è un cortisone che non interferisce sull’esame tossicologico nelle urine nè sui risultati dei comuni esami di laboratorio.
La dicitura effetto dopante che ha letto sul foglietto illustrativo si riferisce all’ambito sportivo.
Cordiali saluti ed in bocca al lupo
Dr. Domenico Spinoso
Medico del Lavoro

[#2] dopo  
Utente 545XXX

La ringrazio dottore per la sua risposta. Confermo di aver ricevuto anche l'idoneità dalla visita medica. Ringrazio lei e tutto il team di medicitalia per il tempo che ci offrite, buon lavoro. Cordialmente.