Utente 561XXX
A seguito di un ricorso al giudizio del medico competente, sono stata sottoposta a una visita da parte della commissione ex art 41.
All’idoneità, seguiva la frase: non da sola e comunque non in luogo isolato
Detta prescrizioni per il datore di lavoro che tempi di applicazione deve o può avere?
Sono trascorsi sei mesi.. . senza che nessuno abbia preso in considerazione questa prescrizione.. .
A chi mi posso rivolgere per far valere questa prescrizione? visto che L’RSPP È GIÀ STATO INFORMATO? il datore di lavoro è obbligato a osservarla?
Grazie x la risposta

[#1]  
Dr. Domenico Spinoso

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
SAN DANIELE DEL FRIULI (UD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2018
Gentile utente,
il datore di lavoro ha l'obbligo di rispettare, non appena ne viene a conoscenza, le prescrizioni e le limitazioni che vengono formulate dal medico competente e/o dall'organo di vigilanza della ASS.
Le consiglio di rivolgersi in primo luogo al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza della sua azienda (RLS) e in caso di mancato riscontro, rivolgersi nuovamente all'organo di vigilanza della ASS.
Dr. Domenico Spinoso
Medico del Lavoro