Utente cancellato
Buongiorno.

Ho 43 anni, sono alta 167 cm e peso 56 chili. Svolgo un lavoro sedentario ma ho un'indole attiva, mi piace camminare e lo faccio spesso.
Avendo deciso di fare un po' di attività fisica mi sono iscritta in palestra.
Nelle prime due sedute l'istruttore (laureato in scienze motorie) mi ha applicato un cardiofrequenzimetro e mi ha fatto eseguire dei test su tutte le macchine, controllando come reagiva il cuore, e alla fine ha stilato il mio programma di attività, che prevede - tre volte a settimana - sessioni di cardiofitness alternate a lavoro leggero alle macchine per rinforzare i vari muscoli. Il tutto richiede circa un'ora e venti di lavoro.

Lo scorso maggio ho effettuato un elettrocardiogramma che non ha evidenziato nulla di anormale.

Quando ho iniziato ad andare in palestra il mio cuore registrava circa 90 battiti al minuto.
Oggi, dopo più di un mese di allenamenti, che svolgo con piacere e senza alcuno sforzo perchè sono stati studiati sulla base delle mie condizioni, il mio cuore registra ancora più di 80 battiti al minuto.

Come mai?

L'istruttore mi ha detto di continuare gli allenamenti secondo il programma, mentre io speravo di aumentare un po' l'intensità, dato che non faccio nessuna fatica.

Cosa pensate di questa situazione?

Grazie.

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Che è probabilmente fisiologica, se non c'è alcuna patologia: ha fatto il controllo per l'idoneità con il medico dello sport?
Sarà lui, dopo visita ed esami, a rispondere ai suoi quesiti.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com