Utente 723XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo di 22 anni che pratica regolarmente attività fisica sia in palestra che sul campo di atletica leggera. Il mio problema riguarda esclusivamente quest'ultima disciplina. La mia specializzazione è la corsa veloce su pista. Poco dopo la fine degli allenamenti inizio a sentire una serie di sintomi piuttosto debilitanti: bruciore e durezza muscolare(penso per via dell'acido lattico), nausea, bocca secca, pressione alta, pulsazioni molto alte, vasocostrizione. Tutto questo mi impedisce perfino di arrivare fino alla macchina per tornare a casa. Soltanto dopo 10-15 minuti i sintomi cominciano a regredire gradualmente, ma dopo un ora dalla fine dell'attività fisica ho misurato i valori delle pulsazioni che oscillano tra 96 e 99 battiti al minuto mentre i valori della pressione sono compresi tra 113 e 117 per la sistolica e 66-68 per la diastolica. Quello che mi chiedo è se ho semplicemente sbagliato a dosare le forze oppure se si nasconde qualche patologia dietro queste manifestazioni di stanchezza intensa. Gradirei il vostro parere, grazie.

[#1]  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
non posso darle alcun parere senza averla prima visitata.
E' necessario rivolgersi ad un medico dello sport per valutare correttamente le condizioni generali psicofisiche e poi valutare correttamente la tipologia di allenamento
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica