Utente 137XXX
Salve,
sono una ragazza di 26 anni. Da più di un anno sto combattendo con una forma molto dolorosa di sindrome femoro-rotulea e condromalacia in corrispondenza della rotula, che mi stanno impedendo la più semplice quotidianità. Non ho mai avuto sollievo da terapie laser, ionoforesi, ultrasuoni, tecar e chi più ne ha più ne metta. Ho trovato invece molto sollievo da trattamenti osteopatici, che non hanno mai interessato il ginocchio, ma a livello lombo-sacrale, viscerale e fasciale. Solo adesso, che riesco a camminare abbastanza bene senza più l’utilizzo delle stampele, anche se solo camminando piano e per tempi brevi, sto forse sentendo minimi risultati con esercizi propriocettivi ed isometrici tramite REV, accompagnati da stretching. Vorrei sapere se per il mio problema una visita da un podologo potrebbe essere utile, visto che ho letto che la sindrome femoro-rotulea può derivare anche da un problema ai piedi. Inoltre ho informato l’ortopedico che mi segue che da piccola avevo problemi congeniti alle anche, risolti poi durante la crescita. Lui dice che, non avendo più avuto problemi alle anche, il problema non può dipendere da lì, ma qualcuno può darmi consigli? Magari bravi osteopati/ortopedi/podologi di Verona? Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
FORLI' (FC)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il podologo è quello che una volta era il callista ed escludo che possa avere un ruolo nel Suo caso. La prima cosa da fare è accertare la gravità della sindrome femoro-rotulea per impostare un trattamento idoneo che può prevedere antinfiammatori e cure fisiche nelle forme più lievi, fino a vari tipi di intervento chirurgico per le forme più accentuate. Si rivolga quindi a un ortopedico che sioccupi di patologie del ginocchio, ad esempio alla UO di Ortopedia dell'ospedale di Verona http://www.ospedaliverona.it/Istituzionale/Ambulatori/Ospedale-Civile-Maggiore/Superspecialistico-patologie-del-ginocchio-chirurgia-artroscopica-ginocchio
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente 137XXX

La ringrazio per il consiglio. Le chiedevo se una visita da un podologo potesse essere utile perchè, da quello che ho letto su internet, il podologo non dovrebbe limitarsi a guardare la salute dei piedi, ma dovrebbe eseguire anche dei test statici e dinamici su delle apposite pedane per valutare la postura e la camminata. Da chi potrei rivolgermi quindi per eseguire dei test su pedane stabiloposturometriche? Ho letto un articolo molto interessante sul vostro sito a questo indirizzo: https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42472
Leggendo questo articolo mi è venuto in mente che ho degli squilibri nella muscolatura degli occhi e ho subìto anche forti e veloci spostamenti della dentatura. Non sò se questi fatti possano essere collegati con il dolore al ginocchio, ma in caso mi sa indicare a chi posso rivolgermi per avere una valutazione più ampia? L'ortopedico che mi segue si limita solo a guardarmi il ginocchio e non considera altre parti del corpo, nemmeno piedi e anche, nonostante le mie ripetute richieste. La ringrazio nuovamente. Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
FORLI' (FC)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ribadisco che non esiste la visita dal podologo perché il podologo, non essendo medico, non può visitare.
Può rivolgersi invece a un posturologo. Controlli se si tratta di un medico controllando il nome qui http://application.fnomceo.it/Fnomceo/public/ricercaProfessionisti.ot
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#4] dopo  
Utente 137XXX

La ringrazio nuovamente per la gentile risposta, e mi scuso per l'ignoranza in materia. Utilizzerò il link che mi ha dato per cercare un medico posturologo. Complimenti per il lavoro che prestate in questo sito.
Cordiali saluti