Utente 163XXX
Ho 24 anni e da 5 corro abitualmente e continuativamente sui 5080km a settimana (1015 alla volta e generalmente progressivi) e mi diletto 23 volte a settimana per un'oretta scarsa con l'uso di kettlebells da 1620kg che adopero per esercizi come :snatch, clean+jerk, affondi, crunch addome.

peso circa 7678kg e sono alto 190cm circa con una muscolatura uniforme.

negli ultimi tempi sta timidamente comparendo un dolore nella zona altainterna della rotula soprattutto all'inizio (primi 23 minuti) di una corsa o poco dopo affondi su rialzo di circa 20cm(con 32kg... probabilmente troppi per le mie possibilita.... sono ritornato a 20kg di sovraccarico ed è un po diminuito il dolore).

Per correre uso sempre scarpe molto ammortizzate (Nike alaris o smorzamento simile)

Volevo sapere se ha senso un integrazione a lungolunghissimo termine di glucosamina condrotina per massimizzare il periodo per cui potro correre visto che è lo sport che preferisco.

Ho almeno mi pare trovato ottimo sollievo nell'uso di omega3 in dosi di 34g al giorno riducendo molto questi gia blandi e saltuari dolori al ginocchio

Dormire con la rotula schiacciata al materasso mi procura fastidio seppur lieve al mattino.

Purtroppo il ginocchio che mi duole ha in passato subito un trauma... caddi inciampando colpendo con la rotula lo spigolo di uno scalino e per fortuna non me la ruppi ... si scheggiò dissero e tenni il gesso per 20gg nessun problema poi il recupero e lo sport non ho mai avuto fastidi... la domanda è... un trauma del genere puo aver accorciato la vita della cartilagine?

Non avendo mai avuto noie e avendone seppur molto lievi ora ho grande timore per il proseguio della mia attività podistica!

Ci sono esercizi o gruppi muscolari che potrei migliorare per mettere in condizione il ginocchio di avere vita piu lunga possibile? tenendo conto che sono già un minimo allenato alla forza... 90kg squat femore parallelo130kg stacco

Ci sono altre accortezze che potrei usare per fare del bene all'articolazione??
... quando è il caso di (è bruttissimo dirlo) fare scarico ? ce ne si puo rendere conto oppure la degenerazione delle cartilagini è subdola come si legge in giro?
in caso di riposo necessario è possibile fare attivita a basso impatto (ciclismo,nuoto in primis) sull'articolazione interessata??

Sono stato prolisso perdonatemi ma volevo essere preciso quanto piu possibile.

[#1] dopo  
160798

Cancellato nel 2016
Buonasera,
complimenti per la esposizione del problema, ma soprattutto per lo sport praticato.
Di sicuro le cartilagini dell'articolazione del ginocchio sotto uno sforzo ripetitivo e sotto gravità qual è la corsa subiscono continuamente per attrito un usura continuativa che viene accellerata a seconda della disposizione geometrica dell'articolazione... cioè a seconda di come le ossa del ginocchio si articolano tra di loro. Spesso la rotula non è ben centrata e nei movimenti di flessione del ginocchio va in attrito con il femore e il dolore è provocato dal "raschiamento" cartilagineo tra rotula e femore.
Di sicuro gli integratori alimentari che prende sono ottimi nel nutrire la sua cartilagine, ma per conoscere il problema (se vi è un problema) sarebbe utile un controllo anatomico posturale dell'asse bacino-ginocchio-gamba e se è necessario anche una radiografia nelle proiezioni di flessione a 30, 60 e 90 gradi del ginocchio. questi esami servono a capire la geometria e la meccanica della articolazione comprendendo se ci sono dei conflitti, ed a seconda del problema esistono molti esercizi di compensazione e di rafforzamento muscolare atto ad aiutare la fisiologia articolare.
Resto a sua disposizione.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 163XXX

la ringrazio per la conferma sulla glucosamina e company, mi rincuora.

vedro di sentire uno specialista quantoprima, a suo dire considerando che io miro a perseguire lo sport e non a un recupero minimo ... in caso ci siano problemi... che tipo di specialista farebbe al caso mio??

nel primo post per ragioni ignote tutte le sbarre mi sono state censurate!!!




[#3] dopo  
160798

Cancellato nel 2016
Un ortopedico e/o un fisiatra sarebbero ideali.
Stia tranquillo.
I miei saluti