Utente 213XXX
Salve, ho 20 anni e vorrei spiegarvi il mio problema.
Partendo dal presupposto che sono una persona che sta molto in casa,mi alleno con la panca a casa, faccio i pesi, sono magro, peso 71 kg per 180 cm di altezza. In questo ultimo periodo ho notato che quando (le poche volte) che vado a correre, dopo appena 10-15 minuti di corsa mi compare un forte dolore allo sterno e sono costretto a fermarmi. Negli ultimi 3 mesi ho fatto analisi del sangue, ecocardiogramma,elettrocardiogramma eco addome ecc ecc, e non è risultato nulla di anomalo, (solo un soffio innocuo).
é possibile che sia solo una questione di poco allenamento?
Tutti i miei amici riescono a fare 30-40 min di corsa e non hanno dolore.

Cosa mi consigliate di fare?

Grazie in anticipo, Mattia

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
E' probabile, in assenza di anomalie agli esami di controllo eseguiti, che si tratti solo di un problema di allenamento.
Per maggior tranquillità dovrebbe effettuare un test da sforzo (che non mi sembra abbia eseguito, da quanto mi dice) per verificare la presenza di eventuali anomalie elettrocardiografiche durante l'attività fisica. Se anche questo esame fosse "normale", provi a modificare l'attività, camminando a passo svelto invece di correre, nuotando, andando in bicicletta ... cercando gradualmente di aumentare il tempo di attività stessa.
Per i consigli più corretti si rivolga allo specialista in medicina dello sport per una visita, sicuramente il più idoneo a valutare tali situazioni legate all'attività sportiva.
Dottor Sergio Lupo
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com

[#2] dopo  
Utente 213XXX

La ringrazio vivamente del consulto :)

Cordiali Saluti

[#3]  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Oltre quanto già detto dall'amico dr. Lupo che condivido pienamente potrei suggerire che il dolore da lei descritto potrebbe far pensare anche ad un disturbo del diaframma in seguito ad una dinamica respiratoria imperfetta o ad un problema posturale che interessi in particolare la colonna dorso lombare.
Cordialmente
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica

[#4] dopo  
Utente 213XXX

Caro Dottor De Michele, per i problemi da lei citati, a chi posso rivolgermi? cioè, il controllo del diaframma come avviene??

Grazie in Anticipo

[#5]  
Dr. Carlo De Michele

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Mi scuso per il ritardo con cui rispondo, ma sono stato fuori Roma e ono tornato solo oggi.
Sarebbe opportuno rivolgersi ad un Medico Sportivo che abbia cognizioni osteopatiche e posutrali.
Cordiali saluti.
dr. Carlo de Michele
Medico Internista
Spec in Medicina dello Sport
Medicina Manuale Osteopatica