Utente 172XXX
Salve sono un ragazzo di 22 anni e da più di 10 anni pratico pallacanestro a livello agonistico (sempre nello stesso campo da gioco). Ad inizio anno (gennaio circa) avvertivo dei dolori ad entrambe le tibie, e sono andato a farmi visitare da un fisioterapista. Facendola breve, dopo quasi un anno mi ritrovo con lo stesso dolore alle tibie e non riesco ad allenarmi, dopo aver fatto terapia laser con un fisioterapista, mesoterapia con un altro fisioterapista. Inoltre ho dovuto fare dei plantari (non da gioco), ma i risultati sono fino ad oggi negativi. Per entrambi i dottori si tratta di PERIOSTITE. Sapete consigliarmi cosa fare, e soprattutto se rivolgermi ad un ortopedico?? Oggi l'ennesimo fisioterapista (il terzo da cui vado) mi ha consigliato di fare 10 sedute di tecar, e di fare una visita per farmi costruire dei plantari da gioco in modo tale che riescano a farmi scaricare il peso sui talloni. Ah dimenticavo la cosa più importante, accuso il dolore in entrambe le gambe, nella parte interna ( i dottori mi hanno detto che è la parte "mediale", il dolore è esattamente da sopra la caviglia fino a metà gamba, proprio sulle tibie). Spero che qualcuno possa darmi delle indicazioni, perchè fino ad ora ho speso tantissimi soldi senza ottenere alcun risultato. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
FOLLONICA (GR)
PISTOIA (PT)
LUCCA (LU)
FAENZA (RA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile utente, sembra che lei soffra di sindrome da stress tibiale mediale, una patologia comune negli sportivi che saltano parecchio. La prima cosa da fare è farsi visitare da un ortopedico, che probabilmente le consiglierà una radiografia per escludere una frattura da fatica, cioè un cedimento delle ossa dovuto al sovraccarico. Bilaterale è raro, ma è sempre bene escluderlo. Se la diagnosi è quella che ho detto all'inizio, e solo una visita diretta può dirlo, si possono fare dei plantari su misura per far lavorare meglio le gambe, riposo assoluto per qualche mese e fisioterapia tipo la tecarterapia. È inutile fare fisioterapia senza aver prima tolto la causa, è come cercare di riempire un lavandino con l'acqua senza metterci il tappo!!! Attendo sue notizie, cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Non mi sembra che i fisioterapisti facciano diagnosi mediche nè che possano effettuare mesoterapia ed altre terapie iniettive di pertinenza medica.
Le consiglio quindi di rivolgersi a dei medici (Medicina dello Sport, Ortopedia ...) per le corrette indicazioni diagnostiche e la prescrizione di una idonea terapia.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com

[#3] dopo  
Utente 172XXX

Oggi ho finalmente avuto la visita ortopedica, ed il medico mi ha detto che ho il ginocchio sinistro "varo", e che quindi devo utilizzare dei plantari sia per giocare che nella quotidianità. Ci azzecca no? :)
Mi consigliate di continuare a giocare?

[#4] dopo  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
FOLLONICA (GR)
PISTOIA (PT)
LUCCA (LU)
FAENZA (RA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile utente, segua le indicazioni del collega, comunque di solito, prima di ricominciare a giocare si aspetta di essersi abituati ai plantari nella vita di tutti i giorni e che sia passato il dolore. Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it