Utente 155XXX
salve,
sono una ragazza di 23 anni. Circa 4 anni fa, appendendo un quadro al muro, ho teso troppo il braccio dx in alto e sono rimasta bloccata, tanto da non riuscire nemmeno a distendermi da sola sul letto. Sono riuscita ad abbassare il braccio dopo qualche ora, e dopo un dolore fortissimo durato diversi giorni che si è espanso fino al collo, ho ripreso tutti i movimenti. E' passato abbastanza tempo, ma ancora oggi sento in alcuni giorni un dolore all'altezza della scapola dx. Posso descriverlo come il pizzico di un ago ogni volta che respiro, in questi casi devo cercare di riuscire a stare più dritta possibile per respirare bene e può durarmi anche giornate intere. Sono stata da un osteopata e ho provato ad andare in piscina, mi riescono difficili i movimenti del braccio quando faccio stile dorso. Non so cosa sia successo in realtà, potrei aver danneggiato il muscolo. Posso essere certa che ai polmoni non ho nulla dopo accurati accertamenti. Premetto di essere abbastanza elastica nei movimenti e di avere problemi posturali e dolori perenni ai tendini. Probabilmente il braccio ha fatto uno sforzo eccessivo allungandosi troppo. Spero di riuscire a capire cosa potrebbe essere e nel caso quali accertamenti poter fare.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Il problema è proprio legato alla mancanza di una diagnosi: potrebbe trattarsi di un problema muscolare e/o legato alla colonna vertebrale ... E' necessaria quindi una visita specialistica e gli eventuali esami (ecografia, radiografia ...)che lo specialista prescriverà per una diagnosi e per avere le corrette indicazioni terapeutiche (impossibili da indicare a distanza e senza conoscere la reale situazione clinica).
Le consiglio quindi di rivolgersi allo specialista in ortopedia.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com