Utente 488XXX
salve, sono un tennista agonsista amatoriale. gioco a tennis dalle 4 alle 8 ore alla settimana e soffro da circa un anno di dolori muscolari ed articolari al gomito destro.
inizialmente avvertivo piu' dolore nei movimenti dello smash e del servizio che mi hanno fatto pensare che si trattasse piu' probabilmente di epitrocleite che di epicondilite.
ora invece soprattutto nella prima parte dell'ora di gioco, se non ho assunto anti-infiammatoria per via orale (tipo nimesulide), sento pu' dolore nel movimento del rovescio, che invece dovrebbe essere piu' legato all'epicondilite. In ogni caso il dolore e' piu' acuto e fastidioso nella zona muscolare piu' sviluppata (diciamo piu' gonfia muscolarmente) dell'avambraccio, nella zona prossima alla piega interna del gomito.
finora ho provato senza successo queste terapie nell'ordine in cui le elenco:
- ciclo di 4 sedute di onde d'urto in zona epicondilo distale;
- ciclo (ancora in corso) di 7 applicazioni di circa 20 iniezioni di enzimi in zona articolazione del gomito e lungo il muscolo dell'avambraccio;

finora queste terapie non hanno sortito alcun effetto positivo.
l'unico beneficio e rimedio al dolore mi e' dato finora dall'assunzione di anti-dolorifici per via orale, che ormai assumo sistematicamente qualche ora prima di giocare, per non sentire dolore e poter giocare senza essere contratto a causa del dolore stesso.

sto valutando se sia il caso, terminato il ciclo di iniezione di enzimi, di provare ad effettuare un ciclo di 3-4 infiltrazione di anti-infiammatori tipo cortisonici, anche se tutti gli amici me li sconsigliano.

leggendo su internet le varie possibili cause del mio dolore nell zona dell'avambraccio, mi vengono anche dubbi che si possa trattare della Sindrome dell'arcata di Fröhse o sindrome del tunnel radiale.

come lavoro faccio lo sviluppatore di siti web, quindi utilizzo per molt ore al giorno tastiera e mouse, ma mi senti di escludere che mio problema sia legato a questi strumenti di lavoro, anche perche' il riacutizzarsi del dolore e' legato ai giorni fissi della settimana in cui pratico tennis: mercoledi', sabato e domenica.

vi ringrazio per le risposte che saprete fornirmi.

grazie 1000

[#1]  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Non dovrebbe giocare a tennis per un periodo ! e nello stesso tempo dovrebbe cercare di evitare di sovraccaricare il gomito destro durante l'uso del mouse e della tastiera, verifichi (con il medico competente ai sensi del D.L. 626 se è un dipendente di una ditta) o leggendo un opuscolo (per esempio sul sito INAIL se è un libero professionista) se la sua postura al videoterminale è corretta (distanze video-capo, altezze, posizione della tastiera, mouse, appoggio dei gomiti, sedia ergonomica, ecc).
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 488XXX

Lavoro da 12 con mouse e tastiera. Non ho mai avuto problemi. Sono anche rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Mi sento di poter affermare che la mia posture al videoterminale sia corretta, cosi' come l'appoggio dei gomiti e la sedia ergonomica.

La ringrazio per la sua sollecita risposta.
Ma io mi attendevo risposte per una diagnosi corretta e precisa del mio problema al gomito e consigli su come procedere per la cura.

grazie lo stesso.

[#3]  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Ok avevo intuito che la problematica era prevalentemente ortopedica, ma era un suggerimento dal punto di vista preventivo-lavorativo.
Auguri !
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona