Utente 210XXX
buongiorno, sono una ragazza di 32 anni.
Sono di costituzione robusta e sono sempre stata in sovrappeso.Da quando avevo 20 anni entro ed esco da mille diete.Oltre al peso ho un linfedema alle caviglie accentuato alla destra.Sono in cura da circa 2 anni presso un chirurgo vascolare di Pavia la cui terapia è stata la calza elastica ai piedi e l'attenzione particolare a non aumentare di peso.Da circa 4 mesi seguo un programma alimentare rieducativo con una dottoressa della medicina dello sport della mia città e abbinando 50 minuti al giorno di tapis-roulant all'alimentazione corretta vedo effettivamente i risultati, ma non nelle gambe.
Le braccia, il busto, il viso, il seno sono effettivamente diminuiti, ma le cosce, le ginocchia e i polpacci restano grossi.Vorrei sapere se è solo la perseveranza che mi aiuterà a ridurre il volume delle mie gambe, oppure dato anche il linfedema non potrò ridurle? La disarmonia tra la metà superiore del mio corpo e la metà inferiore è notevole.Posso pensare ad un intervento di liposuzione?C'è qualsiasi altra cosa che potrei tenere in considerazione per dimagrire nelle gambe?
Tenete conto che sono 163 cm di altezza per 61 Kg.
Vi ringrazio e spero davvero che qualcuno mi aiuti...non mi sento una persona completa a vivere nascondendomi dalla vita in giù.
Grazie

[#1]  
Dr. Francesco Lofrano

24% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
gentile utente a mio parere sta percorrendo la strada giusta. La dieta corretta ed il programma di allenamento stanno infatti dando frutti come lei stessa ammette. Purtroppo ci sono alcuni aspetti del nostro fisico che spesso nonostante i nostri sforzi, non riusciamo a modificare. Ad esempio lei parla di un edema linfatico che molto spesso non scompare con l'attività fisica. Il mio consiglio e di affidarsi ad i colleghi che l'hanno consigliata fino ad ora al fine di puntare com
e nuovo obiettivo alla risoluzione del problema agli arti inferiori. Saluti.
Dr. Francesco Lofrano