Utente 235XXX
Buongiorno dottore,le scrivo per descriverle la seguente situazione. Pratico quotidianamente attività fisica aerobica(principalmente nuoto e cyclette,talora corsa)da un minimo di due ore ad un massimo di cinque ore(al giorno). Dopo mesi di allenamento,la mia frequenza cardiaca a riposo si attestava intorno ai 40,45 bpm. Mantenendo lo stesso livello di allenamento,nell'ultimo periodo i battiti a riposo sono diventati 60,come una persona sedentaria. Potrebbe essere legato ad uno stato di forte ansia,o ad un aumento ponderale? Sono passata in breve tempo dal peso di 53 kg per 1.68 a 58,59 kg. Mi suggerisce di perdere peso,o qualche altra "terapia"a livello comportamentale per tornare alla precedente frequenza,che mi pare essere maggiormente adeguata ad un'atleta?
Ringrazio per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Fermo restando che 60 bpm non è una frequenza da sedentario ... Per una valutazione della situazione deve effettuare visita ed eventuali esami con lo specialista in medicina dello sport, non potendo a distanza dare indicazioni specifiche. Sicuramente l'aumento di peso può essere una possibile causa dell'aumento della frequenza (provi a camminare con uno zaino di 5 kg e vedrà che il cuore aumenterà i suoi battiti ...) ma per una risposta certa è necessaria la visita specialistica.
Del resto con il suo carico di allenamento dovrebbe periodicamente effettuare dei controlli e quindi può rivolgersi allo stesso medico che le dà l'idoneità allo sport annuale.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com