Utente 237XXX
pratico atletica leggera. a ottobre dopo una borsite all'anca con parestesia alla gamba sinistra mi prescrivono una rmn rachide lombosacrale per escludere ernia. la risultanza di tale esame è la seguente: piccola e circoscritta protusione discale mediana a livello l4-l5 con dolce impronta anteriore sull'astuccio durale.
posso continuare a correre? devo prendere delle precauzioni?
Per avere una diagnosi più completa è più opportuno rivolgersi a un fisiatra, a un ortopedico oppure all'unità spinale?

[#1] dopo  
Dr. Luca Pace

24% attività
0% attualità
4% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
Buongiorno, le informazioni che fornisce non sono tante, ma sicuramente il quadro clinico necessita di approfondimento.
La parestesia intanto può difficilmente essere messa in relazione ad una borsite trocanterica.
Una piccola e circoscritta protrusione discale con minima impronta difficilmente determina una compressione della radice,ma questo bisogna valutarlo e correlarlo ad un esame clinico.
In merito alla sua ultima questione può essere opportuno essere visitati da un Fisiatra o Ortopedico o anche un Neurologo, decisamente eccessivo il ricorso all'unità spinale.
Cordiali Saluti Dr.Luca Pace
Dr. Luca Pace