Utente 241XXX
Cari medici,mio figlio di sedici anni riscontra un lieve fastidio alla zona pubica/inguinale da dicembre,quando gli venne dolore eseguendo un salto da fermo.Da allora il dolore è stato di intensità variabile, acutizzandosi soprattutto dopo l'attività fisica.Ieri però sebbene abbia compiuto uno scatto non ha riscontrato dolore maggiore,anzi adesso percepisce solo un leggero fastidio non continuo.Oggi ha fatto l'ecografia e l'esito è stato questo : "L'esame ecotomografico,eseguito a livello della regione inguinale sinistra non ha evidenziato sicure immagini suggestive per ernia inguinale anche con le manovre di Valsalva. In tale sede sono presenti alcuni linfonodi ovalari di tipo reattivo e delle dimensioni di 7-8 mm..A livello della sinfisi pubica si apprezza un modico edema con piccolo nodulo fibrotico di alcuni millimetri. A carico dell'inserzione tendinea del m. retto femorale e del m.tensore della fascia lata sulla spina iliaca antero-inferiore si apprezza una sottile fascia edemigeni di verosimile natura flogistica." L'unica "terapia" adottata fino ad oggi è stato il riposo per 3 settimane..Vorrei chiedervi se esistono metodi per velocizzare la guarigione senza magari ricorrere a laser o ultrasuoni..Ripeto che adesso il fastidio è molto lieve.Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Pasquale Bergamo

36% attività
4% attualità
12% socialità
SCALEA (CS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Meglio attendere qualche settimana in più, magari allenandosi senza forzare, evitando terapie fisiche generiche e senza indicazioni specifiche.
dr Pasquale Bergamo

[#2] dopo  
Utente 241XXX

Quanta probabilità c'è che sia pubalgia? Il dolore si è un pò irradiato all'interno coscia..

[#3] dopo  
Dr. Pasquale Bergamo

36% attività
4% attualità
12% socialità
SCALEA (CS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Gentile signora, la cosiddetta "pubalgia" è uno stato infiammatorio dell tendini a livello della della loro inserzione in regione pubica (addominali adduttori). Come può intuire quindi, essa, meglio definita come "sindrome retto-sdduttoria" non è l'espressione di un evento traumatico unico (come raccontava di suo figlio, insorta dopo un salto) bensì di un sovraccarico funzionale. che
Quindi, sulla base di questo concetto, dobbiamo ipotizzare il ragazzo verosimilmente abbia subito una piccola lesione muscolare. Se persiste il dolore piuttosto lo faccia visitare da uno specialista del campo sportivo (Fisiatra, Ortopedico, Medico dello Sport). L'ecografia, da sola, senza un quadro clinico, può amplificare certe semplici situazioni.
Saluti
dr Pasquale Bergamo

[#4] dopo  
Utente 241XXX

Gentile dottore, il medico di base ha prescritto un visita dal fisiatra. Il mio unico dubbio è come una lesione muscolare possa estendere il fastidio fino alla gamba e al testicolo sinistro..

[#5] dopo  
Utente 241XXX

Caro dottore, è stata eseguita la visita fisiatrica ed è stata diagnosticata una tendinite (ovvero pubalgia) sebbene mio figlio non accusasse dolore nel movimento di chiusura delle ginocchia con resistenza opposta dalla dottoressa..Il dolore nella zona pubica è quasi scomparso,ma si è irradiato nell'inguine e nella gamba (fino al ginocchio e talvolta nella zona dietro) dove accusa un bruciore..Sono state prescritte sedute di laser,ghiaccio e pomate antiinfiammatorie.Vorrei sapere il suo parere e in particolare se ci sono metodi per accellerare la guarigione..Grazie in anticipo!