Utente cancellato
Salve sono un ragazzodi 22 anni sportivo da sempre.Dato che è probabile che io purtroppo sia incappato nella cosidetta "sindrome della bandella ileotibiale" volevo chiederle se è vero che con questo tipo di patologia l'unico sport da poter effettuare per mantenere la forma sia il nuoto.Anche se non ho ancora effettuato l'ecografia,che eseguirò tra poco avendo prenotato,volevo chiederle appunto se la sola pratica del nuoto può essere svolta in questo caso di infortunio oppure se eventualmente ci sia bisogno di riposo assoluto per la completa guarigione.Attendo una Sua risp.Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Lofrano

24% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Egregio utente,
immagino che avrà già avuto una diagnosi ed una terapia per questo disturbo. Ora se durante le sedute in piscina non sente dolore le consiglio di continuare cercando di focalizzarsi sullo stile libero. Eviti sport come la corsa, alcuni miei pazienti in passato con la sua stessa problematica facevano dei piccoli giri in bici senza esagerare.
Saluti
Dr. Francesco Lofrano

[#2] dopo  
127601

dal 2015
Dr. Lofrano a dire il vero ho effettuato un ecografia al ginocchio sx, l'arto colpito da tale infortunio, avendo un riscontro del tutto diverso da ciò che mi aspettavo. Infatti il referto dell'ecografia non ha evidenziato nessuna lesione alla bandelletta ileotibiale,ma il problema riguarda il legamento collaterale esterno. Questo è quanto descritto dal referto rilasciatomi:'L'esame ecografico del ginocchio sinistro non ha evidenziato lesioni a carattere espansivo e tantomeno raccolte peri-articolari. Si apprezza unicamente un ispessimento del ligamento collaterale esterno,che appare alquanto disomogeneo con segni di entesopatia a livello della inserzione peroneale'.
Durante l'esame avevo anche parlato con il medico riferendo che avevo dolore nella parte esterna del ginocchio e che si sospettava una patologia a livello della bandelletta;tuttavia l'esito è stato completamente diverso.Come è possibile questo?per caso sia il legamento collaterale esterno che la bandelletta producono gli stessi sintomi?

[#3] dopo  
Dr. Francesco Lofrano

24% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Gentile utente,
dunque la diagnosi che le è stata fornita all'inizio della sua storia clinica era erronea.
Ha ancora dolore? che terapie ha eseguito?
Saluti
Dr. Francesco Lofrano

[#4] dopo  
127601

dal 2015
Allora Dr. Lofrano le spiego brevemente come è andata. Praticamente ho iniziato ad accusare il dolore nella parte esterna del ginocchio più o meno 6 mesi fà, quando dopo un periodo di stop,causato da un altro infortunio di tipo traumatico in un altra zona del corpo,ho ripreso ad allenarmi. Inizialmente pensai a un dolore da ripresa,cioè pensai che le varie strutture muscolo-scheletro-tendinee del mio corpo stavano lentamente riabituandosi allo sforzo fisico e quindi magari in qualche zona,in questo caso il ginocchio sx,i dolori erano un pò più forti.Cmq interruppi la corsa ma continuai con gli altri allenamenti,pugilato e nuoto.Praticando questi due sport non ho avuto mai problemi al ginocchio,il dolore insorgeva solo in casi in cui lo sforzo era molto intenso e molto continuo (almeno 15 min) per poi passare subito con il riposo e senza impedirmi di continuare l'allenamento.Tutt'ora riesco ancora ad allenarmi senza problemi in entrambi gli sport.Il problema sorge dal fatto che ora ho un bisogno assoluto di correre,allora onde evitare problematiche il mio allenatore mi ha consigliato di fare l'eco al ginocchio per vedere in che stato fossero le varie strutture.La diagnosi della bandelletta era stata fatta dal mio allenatore basandosi essenzialmente sui sintomi,senza chiedere consulto a nessun medico,tranne quello di famiglia che una volta informato dei fatti mi ha subito fatto eseguire una ecografia (per trauma distorsivo c'era scritto sulla richiesta) per valutare il da farsi.Comunque ho prenotato una visita fisiatrica persso un medico specialista nella mia città su consiglio del mio medico curante una volta letto il referto dell'eco.Quello che volevo chiederLe è se effettivamente l'ispessimento del 'ligamento collaterale esterno' ("che appare alquanto disomogeneo con segni di entesopatia a livello della inserzione peroneale") possa dare sintomi simili alla bandelletta pur trattandosi di un altro tipo di infortunio.Inoltre dato che ho specificato al medico che mi ha eseguito l'eco che sentivo dolore nella parte esterna del ginocchio suppongo che se ci fosse stato un problema alla bandelletta l'avrebbe notato,avendoglielo anche specificato io durante l'eco stessa.Infine volevo chiederLe se l'ecografia del ginocchio comprende la visone della bandelletta o se per la bandelletta bisogna effettuare un esame specifico. La ringrazio anticipatamente per la Sua risp e Le porgo cordiali saluti.