Utente 581XXX
Soffro da ormai quattro mesi di una fastidiosa fascite plantare al piede destro.
Il dolore si manifesta in maniera più forte la mattina appena alzato tanto da farmi camminare zoppicando per circa mezzora e tutte le volte che resto seduto(lavoro al computer) o fermo per almeno 1 ora al momento di ricominciare a camminare. Cammino con un certo fastidio a piedi nudi sempre. Ogni mattina, dopo venti minuti di strecting, faccio circa un’ora di corsa (8/9 Km.) durante la quale il dolore si affievolisce senza però scomparire. Mi sono fatto fare dei plantari che indosso sia per correre che durante la giornata senza però avere particolari benefici (anche se è scomparso un dolore al tendine rotuleo della gamba sinistra che in passato si ripresentava spesso.) Il mio fisioterapista non ha saputo trovarmi una soluzione. Vorrei sapere cosa devo fare per risolvere il problema. Grazie Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Penso che il primo provvedimento da adottare sia quello di sospendere gli allenamenti per qualche giorno, così da rimuovere la causa che mantiene lo stato irritativo. Potrà associare una terapia antiflogistica mediante l’assunzione di un FANS dopo cena e l’abbondante applicazione locale di un gel antinfiammatorio due, tre volte al dì. Risolta la fase acuta, prima di riprendere il jogging, sarà opportuno praticare esercizi di allungamento della fascia plantare che sicuramente il suo fisioterapista sarà in grado di consigliarle. Nel caso il disturbo dovesse persistere e dovesse notare una tendenza alla flessione delle dita sarà opportuno eseguire una ecografia per escludere l’eventualità di una evoluzione fibrosa (malattia di Ledderhose). Saluti. MG
Mauro Granata