Utente 271XXX
Ho 23 anni e a 16 ho iniziato a svolgere attività di aumento della massa muscolare in palestra fino all'età di 19 anni circa. A partire dai 19-20 anni ho iniziato a sentire un affaticamento di gran lunga maggiore alla spalla sinistra rispetto alla destra. Durante lo svolgimento anche di es. semplicissimi come il sollevamento di pesi molto piccoli anche da due chili. Sia nel fare i bicipiti sia nel fare es. più specifici per le spalle.
All'inizio ho sopportato pensando che fosse cosa normale e dovuta al non essere mancini.
Con il tempo è peggiorato di poco il dolore, che ho tutt'ora se dovessi di nuovo cimentarmi in quegli esercizi.
E' COME SE TUTTA LA FATICA SI SCARICASSE ESCLUSIVAMENTE SULLA SPALLA SINISTRA.
Facendo altri tipi di sforzi che credo usufruiscano sempre delle spalle, (ma magari non in modo così specifico come facendo palestra) non ho più di tanto dei problemi.
Faccio arrampicata da due anni, e di problemi così alla spalla sinistra o di squilibri così evidenti tra le due spalle, non ne ho mai avuti.
Ho usato dei cerotti anti-infiammatori, ho messo il ghiaccio, sono rimasto fermo e mi sono sottoposto ai massaggi di un fisioterapista, che mi ha detto che ho il muscolo "accartocciato" e irrigidito, ma la situazione riprovando a fare pesi in palestra, non è migliorata. Forse perché il muscolo tende ciclicamente a riaccartocciarsi, specie se non si fanno degli esercizi che il medico mi ha proposto di fare quotidianamente, è vero... Ma con alcuni di questi es. ho avuto problemi lo stesso, glie ne parlerò...
Le ecografie che avevo fatto non hanno diagnosticato nulla di anomalo, neanche infiammazioni.

Forse dovrei anche fare per un anno intero, di quelle sedute, ma non mi sarebbe possibile per un problema di costi, ovviamente...

Dai 20 anni non ho più fatto pesi per non peggiorare la situazione comunque.
Specifico che non ho mai vissuto traumi muscolari ecc.
A voi volevo chiedere delle ipotesi sulla nascita di tale problema. Sul perché a parità di condizione il muscolo della spalla sinistra si irrigidirebbe e accartoccerebbe più facilmente di quello della spalla destra.
Me ne è stata già proposta una senza diagnosi: potrei avere ad es. la clavicola difettosa, al punto che non farebbe passare il sangue che serve al muscolo?
Se la clavicola fosse difettosa per questo, lo vedrei dall'ecografia alla stessa o alla spalla?
In sintesi potrebbe essere un problema osseo che si ripercuote sul muscolo? Mi sarebbe più utile un osteopata o un fisioterapista? I massaggi muscolari però, in tal caso non basterebbero ma dovrei lavorare sulle ossa? e come ?
Con un chiropratico?

Per evitare che questo si ripresenti dovrei fare adeguato riscaldamento prima, per far circolare bene il sangue in tutto il corpo e anche alla spalla?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Poichè non Le ha risposto nessuno in questa area, in attesa di eventuali risposte, provi a ripostare ANCHE in area ORTOPEDIA
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com