Utente 275XXX
Buon giorno, sono un ragazzo di 22 anni alto 1 metro e 85 centimetri, peso corporeo 85 Kg.
Pratico attività fisica in palestra periodicamente 3 volte a settimana 1 ora e mezza a seduta circa.
Ultimamente il mio istruttore mi ha consigliato di integrare la mia attività utilizzando creatina, tutte le mattine 2 grammi dopo colazione, e 4 grammi mezz'ora prima dell'allenamento (solo quando mi alleno) e dopo l'allenamento assumendo 8 grammi di aminoacidi per il recupero muscolare.
Nel dettaglio:
- assumo tutto l'anno gli aminoacidi dopo l'allenamento (8 grammi)
- la creatina la utilizzo nei mesi invernali facendo cicli da 2 mesi, ovvero 2 mesi la prendo poi sto senza per 1 mese, per poi riprenderla 2 mesi
- la carnitina l'assumo solo per 2 mesi prima dell'estate

Dalle ultime analisi del sangue fatte risulta il valore della creatinina leggermente alto, ovvero il massimo è 1.20 la mia è a 1.27... il mio medico dice che ciò è dovuto dall'integrazione tra creatina e aminoacidi, e che questo valore anche se leggermente superiore fa soffrire i reni.

La mia domanda è la seguente:
il medico mi dice che assumendo questi integratori vado caricare il lavoro dei reni, il mio obiettivo sarebbe quello di ottenere risultati in palestra facendo meno male possibile agli altri organi, quindi conviene assumere integratori chimici o mangiare più carne e uova?

Nella mia ignoranza penso che per quanto chimici negli integratori ci siano solo sostanze utili al muscolo mentre in una bistecca o uova ci siano anche grassi, colesterolo ecc ecc e dovrei mangiarne in quantità elevate per ottenere la stessa percentuale di proteine.

Rimango in attesa di vostro cortese consiglio e ringrazio.

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Egr. giovane, un istruttore di ginnastica , NON E' un medico ! NON è uno Specialista in scienze dell'alimentazione, NON E' uno Specialista in Medicina dello Sport.
Non può scrivere, consigliare, proporre NULLA, NULLA DI NULLA che abbia a che fare con la salute dell'organismo umano.

Basta solo questo per farle capire cosa lei debba fare.
Certo che se fa questi dosaggi e questi farmaci, altera prima o poi la funzionalità renale.
Chi la cura dopo? il suo istruttore di palestra ?

Ascolti i saggi consigli del suo medico di base e si affidi solamente a MEDICI SPECIALISTI DEL SETTORE.
Non si esagera mai neanche nella dieta; gli eccessi sia in meno che in più sono sempre destabilizzanti; quella iperproteica eccessiva protratta non è consigliata e prescritta da nessuno specialista della Scienza dell' alimentazione.
Cordiali saluti
alessandrocaruso.me@katamail.com
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -