Utente 536XXX
Salve
in data 14 gennaio ho iniziato ad avere un leggera febbre; dopo una settimana, facendo le opportune analisi, ho scoperto di avere la mononucleosi. Dopo un mese esatto a casa, ho iniziato pian piano a riprendere la vita di tutti i giorni, tenendomi alla larga da sport e attività fisiche per paura di una rottura della milza (che, in data 22 febbraio, mi era stata valutata come lunghezza in 12 centimetri). Pochi giorni fa, il 15 aprile, a 3 mesi esatti di distanza dalla "esplosione" della malattia, ho rifatto l'ecografia e ho visto che la milza è di 11 cm di lunghezza per 6 di larghezza. Il mio medico ha detto che è ancora un pò troppo grande ma mi ha dato l'ok per riprendere a fare attività fisica (io gioco a basket a livello dilettantistico), cercando di evitare di prendere contatti; in pratica sto facendo corsa ed esercizi che non comportino contatti fisici con altre persone. Secondo voi, entro quanto tempo potrò tornare a giocare normalmente?
Grazie dell'attenzione

[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Il giudizio deve essere dato dallo specialista in malattie infettive e poi dallo specialista in medicina dello sport, dopo una visita, le analisi necessarie ed una valutazione delle condizioni fisiche.
In linea generale, in assenza di sintomi, dopo tre mesi l'attività fisica dovrebbe essere possibile, ma la certezza si può avere solo con un controllo clinico specialistico.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com