Utente 630XXX
Salve,
Un giorno durante gli allenamenti di calcio ho fatto cn la squadra i 100 metri( fascia lunga)Io l'ho presa come una gara di velocità e ho tirato al massimo per 2 volte!La terza volta sono arrivato fino alla fine ma stanco e affaticato con respiro affannato!Dp qualche minuto ho regurgitato non essendo riuscito a trattenermi!Ogni volta che facevamo i 100 metri ci riposavamo 2 minuti circa.
Ho rischiato qlc ?
La ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Davide Ventre

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
SONCINO (CR)
OSIO SOTTO (BG)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve,
il gioco del Calcio è considerato "misto" dai protocolli sportivi medici, nel senso che è costituito da momenti di corsa in velocità e accelerazione, momenti di camminata, momenti anche da fermi, momenti di "scatti". Non è sicuramente questa la categoria degli sport come i 100 mt olimpionici, dove all'atleta viene richiesto di dare il massimo per quei soli 100 metri; se infatti ci fa caso, un atleta che corre i cento metri, anche in fase di "qualificazione", è rarissimo che nella stessa giornata rifaccia il percorso.
Fatta questa premessa, è difficile a distanza poter dire se lei ha rischiato; di sicuro ha chiesto al suo fisico un qualcosa per cui non è allenato; è quindi probabile che lo stesso non abbia risposto come d'abitudine, con la consueta tachicardia che regredisce al successivo riposo (il tempo di recupero), ma che eventualmente la tachicardia sia andata un pochino oltre, e se lei ha ripetuto la prova dopo pochi minuti, ecco spiegata la reazione di tipo vaso-vagale riflessa (il rigurgito) che ha avuto.
Ad ogni modo non mi allarmerei per quanto è successo, raccomandandole però di fare esclusivamente quello che le viene chiesto dall'allenatore e/o preparatore atletico, e di non voler "strafare".
Se la cosa è risolta lì non c'è necessità secondo me di fare altri controlli, a patto che la sua società sportiva le faccia fare regolarmente le visite di idoneità annuali previste dal regolamento medico sportivo in vigore attualmente.
Mi conferma questo?
Dott. Davide Ventre - Cardiologo
Tel. 03094930891
e-mail: dott.davideventre@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 630XXX

Innanzitutto la ringrazio.E' tutto in regola.Posso giocare.Non è colpa dell'allenatore.Ho fatto i 100 metri con i miei compagni e ho esagerato un pò troppo.Forse perchè sono molto veloce e volevo dimostrarlo.Infatti ho fatto una cosa disumana(per 3 volte i 100 metri al massimo della velocità riposandomi alla fine 2 minuti soltanto).
Poi ho un piccolo-grande difetto:
Ho molte energie ma non le sfrutto ,cioè spreco le energie,ovvero non le so dosare.Questo perchè non fumo,non bevo al contrario di molti che pur giocando a calcio fumano e bevono ma riescono maledettamente a "durare".
Eppure io mi ricordo che a 13-14 anni correvo in continuazione a un ritmo elevato e non mi stancavo così facilmente(forse perche capitavano momenti in cui correvo al massimo e momenti in cui mi riposavo)
Chiusa parentesi.
Io volevo sapere se il rigurgito era una cosa normale in seguito ad uno sforzo come il mio.
La ringrazio per la sua disponibilità.
Attendo sue notizie

[#3]  
Dr. Davide Ventre

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
SONCINO (CR)
OSIO SOTTO (BG)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
non è una cosa normalissima ma sicuramente prevedibile. Se non le è più capitato non ci pensi più e non ecceda in ogni caso negli sforzi fisici.
saluti.
Dott. Davide Ventre - Cardiologo
Tel. 03094930891
e-mail: dott.davideventre@gmail.com

[#4] dopo  
Utente 630XXX

La ringrazio nuovamente