Utente 294XXX
In un periodo nel quale giocavo molto a calcio a 7 ( in media 6 partite a settimana anche 2 in un girono). Durante una partita (la seconda del giorno mi sono stirato all'atezza dell'inguine (ho avuto senzazione di essermi stirato da entrambi i lati). Dopo un periodo di totale riposo di circa 4 mesi mi sono reso conto che non passava quindi ho iniziato a fare tecar terapia (15 sedute ) ma non ho avuto risultati. Qualche mese fa ho fatto una risonanza magneti ed il responso è stato il seguente <<RM BACINO Indagine eseguita impiegando sequenze TSE, SPAIR e STIR con immagini acquisite secondo piani assiali e coronali: Si documenta modesta imbibizione edematosa della giunzione mio-tendinea del bicipite femorale e del semitendinoso di dx con consensuale sofferenza edemigena della spongiosa ossea della branca ischiatica adiacente l'inserzione tendinea, reperti riferibili a fenomeni mio-entesitici peri-inserzionali con edema osseo reattivo. Normale il segnale dellle restanti strutture mio-tendinee ed osteo-condrali conprese nell'esame.>> A seguito di questa risonanza ho fatto 12 sedute di Hilterapia (senza risultato) e adesso sto facendo delle sedute di Terapia ad onde d'urto (non mi sembra di avere risultati evidenti). Cosa mi consigliate di fare??

[#1] dopo  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gnetile utente
innazitutto bisogna capire se i disturbi di cui lei ci parla sono da riferire ad un evento distrattivo muscolare.
Se cio' fosse confermato da una visita clinica (oltre che dalla generica risposta fornita alla RMN che lei ci ha riportato) bisogna evidentemente cambiare l'approccio rieducativo e non dedicarsi solo a terapie fisiche in cui il paziente e' passivo ed aspetta che la macchina faccia il suo lavoro ma anche terapie attive in cui innazitutto un fisioterapista esperto in materia "manipoli" la sua coscia ed in cui lei stesso esegua adeguati esercizi di rieducazione ben addestrato da rieducatore partendo durei da esercizi di allungamento ad intensita' progressivamente crescente
Cordiali saluti
Dr. Roberto LEO