Utente 300XXX
Buongiorno a tutti,
sono un ragazzo di 25 anni che fa e ha fatto sport da sempre.
Per via del lavoro ( impiegato) sono diversi anni che pratico sport di palestra ( a livello molto semplice dato che dopo il lavoro non si hanno tanto forze per fare sport) e ogni tanto ( una volta a settimana) con gli amici la sera mi diverto a fare qualche partita di calcetto.
In un allenamento di circa un mese mentre ero sulla panca ad eseguire il french press manubri ( ribadisco con pesi molto leggeri erano al max 5 kg) ho sicuramente sforzato i muscoli a livello della zona pubica e cosi ho accusato qualche normale doloretto ( o meglio fastidio come se i muscoli si fossero un pò tirati) nei giorni seguenti.
Due giorni dopo quest'allenamento, siccome sono molto amante del calcio, non ho rinunciato alla partita di calcetto con i miei amici ( di circa 2 ore) e sia durante la partita ( corro moltissimo) sia dopo ho iniziato ad accusare dei dolore nella zona pubica.
A distanza di qualche settimana i dolori si sono trasferiti nel testicolo sx e mi sono cosi recato dal mio medico curante che mi ha prescritto un ecografia scrotale e esame del liquido colturale. Tranne un minimo accenno di varicocele nel testicolo sx rinvenuto dopo aver eseguito la manovra di Valsala era tutto ok.
Mi sono recato nuovamente dal mio medico di base ( specializzato in chirurgia) per escludere anche un eventuale ernietta ( o punta d'ernia) a livello inguinale. Mi ha controllato diverse volte e non è stato trovato nulla.
Questi doloretti al testicolo si sono presto trasferiti agli aduttori interno coscia sinistra e ora sono fissi nella zona pubica.
Il dottore mi ha prescritto anche una RX lombo sacrale per escludere qualche schiacciamento di nervetti che possono in qualche modo causare fastidi nella zona inguinale e anche in questo caso era tutto ok.
Oggi sono fermo da fare attività fisica da circa un mese, anche se secondo il dottore potrei farla tranquillamente ( senza esagerare) e il dolore lo sento principalmente nella zona pubica dove è tutto normale non ho rigonfiamenti o altro, ma toccando un punto ben preciso tra ombelico e pube sento dolore.( ma solo se lo tocco)
Premesso che quella è una parte molto sensibile ai dolori volevo sapere ma è probabile che un'infiammazzione dovuta alla partita ( dopo quel doloretto " tipo stiramento ") possa causare tutto questo fastidio? Ovviamente come già detto il fastidio non è fisso in un punto, all'inizio era nel testicolo sx ed è durato per una settimana, poi si è trasferito nella zona adduttori e ora nela zona pubica anche se il testicolo sx risulta essere un pò più sensibile al tatto del destro.
Siccome sono una persona che sa stare ferma ogni tanto in questo periodo ho fatto qualche passeggiata accusando dolori nella zona pubica.
Ho preso anche degli antinfiammatori per circa 5 gg ( dopo consulto medico) ma oggi il problema è leggermente migliorato ma c'è ancora un pò di fastidio.
Può essere una forte infiammazione? Un nervo accavallato?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Pasquale Bergamo

36% attività
4% attualità
12% socialità
SCALEA (CS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Non esistono i nervi "accavallati". Le consiglio di farsi visitare da uno specialista Medico Sportivo - Fisiatra valutare clinicamente la regione pubica per verificare se si tratta di un problema muscolo-tendineo da sovraccarico e, contestualmente, controllare il suo assetto posturale. Magari, a seguito di tale controllo specialistico, che darà delle informazioni al medico per permettergli di fornire a lei una diagnosi e indicazioni o consigli per eseguire della ginnatica appropriata o delle terapie fisiche per il suo disturbo che da un mese, non ha trovato una precisa diagnosi.
dr Pasquale Bergamo

[#2] dopo  
Utente 300XXX

Dott. Pasquale Bergamo La ringrazio per il Suo cortese riscontro.
Ho prenotato un eco addome completo per chiarire ancor meglio la mia situazione.
Tuttavia Le faccio presente che sulla parte dolente del basso ventre al centro precisamente una 15 di cm sto notando ( bisogna mettersi in contro luce per vedere bene) un sorta di voglia di forma irregolare ( sembra un otto) che percorre precisamente tutta la zona dolente e toccandola, mi provoca dolore sia nella zona basso lombare della schiena sia ai testicoli.

Può essere che la parte interessata da un probabile stiramento ( o strappo) si stia cicatrizzando da creare una sorta di pellicola protettiva ( no rigonfiamento da ernia) sulla parte dolente?

Resto in attesa di un Suo cortese chiarimento in attesa di definire il tutto con gli appropriati strumenti medici.

Un saluto e grazie,

[#3] dopo  
Dr. Pasquale Bergamo

36% attività
4% attualità
12% socialità
SCALEA (CS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
La ringrazio della fiducia ma, mi spiace, non posso darle alcun consiglio. Non posso neanche ipotizzare la causa della manifestazione cutanea che le è comparsa: è abbastanza strano. Ascolti il mio consiglio: si faccia visitare da uno specialista.
Mi informi sulle risultanze degli accertamenti clinici e diagnostici.
Saluti
dr Pasquale Bergamo

[#4] dopo  
Utente 300XXX

Buongiorno Dr. bergami e mi perdoni ancora se La disturbo.
Ho effettuato l'ecografia addome completo, ma come negli altri casi precedenti non è stato riscontrato nulla.
Anche in questa zona, come le altre colpite da dolore passeggero che dura ormai da quasi 2 mesi, era tutto ok.
Mi sono recato nuovamente dal mio Dott. specializzato in medicina dello sport e chirurgia per verificare un'eventuale discesa di ernietta inguinale ( o punta d'ernia), ma anche in questo caso non è stato riscontrato nulla.
Nel frattempo il dolore è passato nella zona del basso ventre ed è arrivato all'interno della coscia sinistra e successivamente a tutta la gamba fino alle ginocchia ( parte posteriore).
Il dolore, come in tutte le altre zone colpite, si presenta in forma acuta e man mano va via con l'utilizzo di qualche pomata tipo Voltaren.
Il dolore mi dice con certezza che non ho alcun'ernia anche in virtù del fatto che la stessa è nella maggior parte dei casi indolore o comunque asintomatica ed inoltre sembrerebbe che questo dolore si presenta principalmente da sdraiato o seduto, mentre nel caso dell'ernia, mi corregga se sbaglio, il dolore da sdraiato solitamente passa.
Secondo il mio medico non ci sono altri esami da fare in virtù del fatto che le zone colpite da questi doloretti muscolari cambiano di volta in volta ed ogni esame specifico effettuato ad oggi sulla parte dolente non ha mai riscontrato nulla.

[#5] dopo  
Utente 300XXX

Secondo lui si tratta di un'infiammazione muscolare che deve fare il suo corso ( ormai sono anche due mesi, Lei pensa possa durare di più un'infiammazione muscolare?) e nel frattempo ho ricominciato a fare palestra ancor più leggera di prima e noto che dopo un pò di riscaldamento ( camminata) sento che il dolore si attenua un pochino.
Oggi, mentre Le scrivo, il dolore alla gamba è presente e lo sento principalmente all'attaccatura con l'inguine e dietro alla gamba.
Se tocco dei muscoli precisi all'interno coscia o dietro sento dolore.
Questo è il mio primo " infortunio " che mi capita in tanti anni di partite e palestra, sono un'amante dello sport e forse si tratta davvero di un'infiammazione che necessità di tempo per guarire, ma sono davvero preoccupato perchè vedo che ogni volta che il dolore va via da una parte esce fuori da un'altra.
Secondo Lei cosa può essere?
La ringrazio per la cortesia e mi perdoni per il disturbo.
Un caro saluto