Utente 302XXX
Buongiorno sono un pallavolista di serie b2, purtroppo 5 mesi fa ho avuto, in allenamento, l'ennesima distorsione alla caviglia SX mentre atterravo da muro.
Ad oggi sono ancora in terapia presso un ortopedico. Appunto per questo vorrei chiedervi un parere inerente ai risultati della rm avuti dopo la terapia prescritta dal medico:
Rm caviglia SX:
L'ESAME RM DELLA CAVIGLIA SX EVIDENZA ESITI DISTRATTIVI DI GRADO ELEVATO DEL LEGAMENTO PERONEO ASTRAGALICO ANTERIORE COMPLICATI DA UN MICROAVULSIONE CORTICO-LEGAMENTOSA DELLA PORZIONE INSERZIONALE PROSSIMALE DEL LEGAMENTO STESSO.
REGOLARI DECORSO E MORFOLOGIA DEL LEGAMENTO PERONEO CALCANEARE E PERONEO ASTRAGALICO POSTERIORE.
NON LESIONI A TUTTO SPESSORE DEL COMPRESSO LEGAMENTOSO DELTOIDEO SIA NELLE SUE COMPONENTI SUPERFICIALI SIA IN QUELLE PROFONDE.
SFUMATA FLOGOSI A LIVELLO DEL RETINACOLO E DEL SENO DEL TARSO.
SI APPREZZA UN QUADRO DI ASTEOCONDRITE DI TERZO GRADO SULLA SUPERFICIE ARTICOLARE DEL DOMO ASTRAGALICO, IN SEDE SUPERO-MEDIALE CON CONSEGUENTE SOFFERENZA DELLA SPONGIOSA OSSEA SOTTOSTANTE A CUI SI ASSOCIA VERSAMENTO ARTICOLARE.
NON SONO PRESENTI SIGNIFICATIVE ALTERAZIONI DI SEGNALE DELLE FORMAZIONI MIOTENDINEE ESAMINATE.

Vi ringrazio già per la vostra risposta
N.b sono veramente preoccupato

[#1] dopo  
Dr. Giancarlo Rando

40% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Buonasera,
l'esame RMN da Lei eseguito per lo studio della sua " sfortunata " caviglia mette essenzialmente in evidenza un quadro molto sofferto e di una certa serietà di questa articolazione così complessa, così delicata e così importante per un pallavolista, per di più militante nel campionato di serie B2

Gli elementi verso i quali occorre porre attenzione sono: l'importante lesione del legamento peroneo-astragalico con la microavulsione cortico-legamentosa della sua porzione inserzionale e l'osteocondrite di grado avanzato della superficie articolare del domo astragalico con la sofferenza dell'osso stesso ed il conseguente versamento articolare.

Non riferisce se in occasione e/o dopo le numerose (?) precedenti distorsioni abbia mai effettuato terapie ortopediche ( gesso , bendaggi, tutori ? ) o terapie riabilitative.
Non riferisce se dopo gli infortuni abbia messo in atto provvedimenti ed effettuato specifici allenamenti per prevenire gli infortuni .
Ancora non riferisce quali siano le cure ortopediche eseguite al momento.

Occorre sapere di più. In particolare informazioni sulle terapie in corso e sull'eventuale terapia riabilitativa eseguita.

Rimanendo in attesa di eventuali ulteriori chiarimento, le porgo cordiali saluti.

Dr. GIANCARLO RANDO
MEDICO DELLO SPORT, ANGIOLOGO, FISIATRA