Utente 315XXX
Egr. Dottori,
so che questo argomento è stato trattato più volte ma non ho trovato nelle risposte un caso che fosse sufficientemente simile al mio, ho quindi deciso di inserire una richiesta di consulto.

Premetto che da circa 2 mesi e mezzo pratico della corsa 3 volte a settimana, inizialmente 5 Km fino ad arrivare nelle ultime settimane a 10, il tutto sempre ad un'andatura piuttosto leggera. Corro principalmente su asfalto con scarpe in ottimo stato.
Tutto è iniziato 3 settimane fa quando ho iniziato ad avvertire dei dolori al tendine di achille del piede destro. Ho cambiato scarpe e ridotto lo sforzo ma dopo una settimana il dolore al tendine è scomparso ma è comparso un dolore all'inguine sinistro che aumenta sempre di più. Sembra qualcosa che pizzica internamente ma non mi fa male in altre parti della gamba. Inoltre la cosa strana è che questo dolore tende a passare dopo pochi minuti che corro ma dopo aver smesso riprende per poi scomparire nel giro di un paio di giorni. Il problema è che correndo regolarmente, il dolore ricompare dopo ogni corsa.
Per dirla tutta ho anche 2 ernie lombari in L5-S1 e L4-L5 che almeno una volta l'anno, nel periodo invernale, mi danno problemi. Vorrei sapere se questo dolore che avverto all'anca dipende dalle ernie oppure è una conseguenza del fatto che avendo avuto quel problema al tendine ho inconsciamente caricato il peso maggiormente sulla parte sinistra.

Capisco che è molto difficile fornire un consulto senza una visita, vi chiedo tuttavia di fare il possibile. Sono molto demoralizzato, ormai mi sono fatto l'idea di non poter più praticare alcuna attività fisica.

Se può esservi utile vi allego il referto in una RM SPINALE LOMBARE che ho fatto a febbraio di quest'anno.
-----------------------
Disco L5-S1 un po' ridotto in altezza, disidratato, con protrusione del profilo posteriore, maggiore verso sinistra.
Disco L4-L5 disidratato e con ernia laterale sinistra.
Il tratto immediatamente extra foraminale della radice sinistra L4 è improntato.
Nei limiti rimanenti dischi e vertebre in esame.
Conservati i diametri interni dello speco vertebrale.
-----------------------

In attesa di una Vs risposta porgo distinti saluti.
Luca

[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti

32% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentile utente,probabilmente la distribuzione irregolare del carico(per il problema al tendine di Achille),avrà contribuito al l'insorgenza della sintomatologia.Ma il referto della RM e'indicativo che la patologia erniaria non è' da sottovalutare e pertanto non corra sul dolore.Un consulto ortopedico va fatto.
Saluti
Dr. Lucio Pennetti
Specialista chirurgia generale
Specialista chirurgia vascolare
Chirurgia videolaparoscopica