Utente 226XXX
Dopo esami del sangue dopo mi hanno trovato sodio basso (121), potassio relativamente basso, ho subito fatto delle ricerche su internet riguardo la carenza di sodio che potrebbe derivare anche dalla dissenteria che ho appena passato. Tuttavia ho letto anche che carenze di sodio possono dipendere da problemi cardiaci. È anche vero che ogni 6 mesi effettuo controlli del sangue ed è la prima volta che trovo carenza di sodio. In ogni caso, visto che da giovane mi dianosticarono un piccolo soffio al cupre, e una quincicina di anni fa mi sospesero l'idoneità sportiva per qualche mese ( dopo accertamenti con ecodopler fui abilitato), ho pensato che dovrei fare degli esami specifici. Pratico sport da 4 a 5 volte a settimana, pratico palestra due/ tre volte a settimana, una volta calcio e una nuoto. Qualche volta, ad esempio oggi mentre ci davo dentro con il nuoto, avverto un dolore appena sotto il pettorale mentre sono sotto sforzo. Accade qulche volta. Può dipendere dal cuore? Che eseme potri fare per poter stare sereno e continuare con le pratiche sportive? È parecchi anni che non effettuo più un esame per idoneità sportiva. Occorre una prescrizione medica?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Diciamo innazitutto che non e' assolutamente vero che la iponatremia possa dipendere dal cuore.
La iponatremia nella maggior parte dei casi dipende da una eccessiva perdita (per esempio con diarrea prolungata oppure impiego di farmaci o sostanze diuretiche) oppure puo' essere una conseguenza di un aumento dell'acqua totale come avviene in alcune patologie come la secrezioe inappropriata dell'ormone ADH, talora indotta da farmaci.
Se lei non avesse assunto farmaci di alcun tipo e' verosimile pertanto che la causa della iposodiemia sia da attribuirsi alla diarrea. Ne avra' riprova nel giro di qualche giorno, riipetendo il dosaggio degli elettroliti che dovrebbe evidenziare una normalizzazione della sodiemia.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza