Utente 351XXX
Buonasera Dottori, volevo mostrarmi il mio caso, ho 32 anni 187 X 80 kg
Valvola bicuspide alla nascita sempre tenuta sotto controllo con eco cardiache prima annuali poi alternate ogni 2 anni, le ultime allungate a 3 4 anni tutte presso ospedale universitario. L'ultima fatta recentemente in altra struttura privata mi ha fatto rabbrividire, insuffice da valvolare era passata da lieve a media, la cardiologa mi aveva limitato la corsa a passeggiate veloci..non che fossi un corridore ma...
Per scrupolo sono tornato all'ospedale universitario dove la situazione l'hanno "vista" meno invalidante con stenosi ed insufficienza lievi, ectasia dell'aorta ascendente, quindi la nuova cardiologa non ha escluso la corsa ma dice che devo controllare la pressione, quindi arrivo alla domanda:
Io che trovo una certa armonia nella corsa a 170 bpm con il mio cardiofreq come faccio a capire se non sto troppo esagerando con i battiti o come faccio a controllare la pressione nella corsa?
Un grazie a tutti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Carmelo Ceravolo

24% attività
0% attualità
8% socialità
PERUGIA (PG)
CITTA' DELLA PIEVE (PG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Salve, penso cheuti ela cardiologa si riferisse a una corsa non massimale, cioè non intensa tale da raggiugere quella frequenza cardiaca(170 bpm), perché a quei livelli di frequenza la pressione sale . Più sale la pressione (deve tenere sotto controllo anche quella a riposo) maggiore è il rischio che l'ectasia dell'aorta ascendente aumenti. ..e le conseguenze sono poi facilmente intuibili.. meno sforza meno sale la pressione minore probabilità c'e di avere problemi in futuro. .

Cordiali saluti
Dr. Antonio Carmelo Ceravolo

[#2] dopo  
Utente 351XXX

grazie "di cuore" dottore..in effetti negli ultimi allenamenti resto intorno i 150, alternando camminate quando vado troppo in alto, ma a 150 vado pianissimo intorno gli 8 min a km non che debba volare, ma cosi è molto piu stancante soprattutto per le gambe che si devono adattare al nuovo stile di corsa.
infine dottore volevo chiederle quanto mi posso permettere di "spingere"?
come faccio a sapere quale soglia non superare, sia per la quantita delle pulsazioni sia per la durata.
nelle ultime uscite faccio circa 5 km in 40 min
prima volevo arrivare a fare i 10 in 1 h
sono arrivato a 7 in 45min..poi l'eco
non ci sono dei test per capire in che modo si modifica la pressione nella corsa?

grazie di nuovo anche per l'eventuale risposta

[#3] dopo  
Dr. Antonio Carmelo Ceravolo

24% attività
0% attualità
8% socialità
PERUGIA (PG)
CITTA' DELLA PIEVE (PG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Purtroppo tutto è legato al suo buonsenso, il rischio che aumenti la dilatazione dell'aorta c'è ed è un rischio reale non teorico...quindi si risparmi....anche 150bpm sono tanti. .. Saluti
Dr. Antonio Carmelo Ceravolo