Utente 358XXX
Salve a tutti, premetto che ho intenzione di trattare il mio problema con un medico specialista in persona. Tuttavia ho deciso di scrivere in questo sito per alcuni consigli online. Inoltre se c'è qualche medico esperto di questi problemi in Friuli, si faccia vivo, sono disposto a pagare qualsiasi cifra pur di risolvere il mio problema in 'one shot' (ovvero : andando da un solo dottore che sia molto esperto). Faccio l'esposizione con ordine :
CAUSE : Per i primi 29 anni della mia vita ho tenuto delle posture sbagliate...Ad esempio accavallavo le gambe mentre studiavo e mangiavo, oppure dormivo in posizione fetale. Anche lo sport ha influito, perchè pratico il tennistavolo solo 'di dritto'. Durante un incidente stradale mi sono fratturato la spalla sinistra, problema ora risolto, che però mi ha limitato psicologicamente in tutti i movimenti col lato sinistro del mio corpo (per intenderci : riesco a fare 70 flessioni, 30 con la mano destra e 0 con la sinistra). Conclude il quadro un lavoro di sollevamento pesi in supermercato negli ultimi 6 mesi che ha aggravato la situazione. Nell'ultimo allenamento di tennistavolo ho sentito un 'cric' che ha peggiorato la situazione (praticamente il dolore è passato da livello lombare a livello inguinale).
SINTOMI : Il dolore è iniziato 2 mesi fa a livello lombare...Piano piano è sceso, livello sacrale, glutei, e ora ho dolore a livello inguinale destro. Questa evoluzione del dolore è molto logica se uno ha studiato il metodo McKenzie.
ESAMI : Ho fatto risonanza magnetica, sangue, urine, e raggi. I raggi evidenziano un quadro scoliotico e di spondiloartrosi. Quadro per fortuna non accentuato. La risonanza magnetica esclude ernie, anche se sicuramente mi verrà se perseguo nei miei comportamenti lesivi alla mia persona. Gli esami del sangue sono perfetti. Le urine hanno un valore di leucociti molto alto, il che denota un'infiammazione in corso.
DIAGNOSI : Quadro di spondiloartrosi e scoliosi.
CURA : Esistono 4 approcci : chirurgico, corsetti, stretching, potenziamento muscolare. Io sono interessato solo agli approcci 2-3-4. NOn sono interessato all'approccio chirurgico. Purtroppo rivedrò il mio bravo dottore appena fra 3 settimane, andrà ad un convegno all'estero.
Ora sto sopportando il dolore solo grazie ai farmaci (antinfiammatori, miorilassanti e antidolorifici).
OGNI TIPO DI CONSIGLIO E' BEN ACCETTO SE PROVIENE DA DOTTORI COMPETENTI.
La mia richiesta piu' importante : avete dei consigli per riuscire a 'resistere' 3 settimane e condurre uno stile di vita dignitosa in questo lungo tempo d'attesa?

Vi ringrazio moltissimo in caso di risposta e ripeto : disponibile a incontro se per caso abitate in Friuli.
In ogni caso è un piacere parlare con voi perchè siete l'unica 'casta' italiana per cui nutro un profondo rispetto. Buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non ricevesse risposte in questa area Le consiglierei di postare anche in area ORTOPEDIA.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com