Utente 383XXX
Salve,

vorrei chiedervi un consulto in merito a una strana sensazione che sto avvertendo negli ultimi tempi.
Premetto che sono uno sportivo e ho sempre praticato sport sia a livello agonistico che amatoriale.
Negli ultimi tempi durante lo sforzo e al termine dello stesso avverto una strana sensazione di debolezza, gambe molli e sensazione di sbandamento ( soprattutto quando pratico attività aerobica bici corsa ). Questa sensazione di sbandamento è motlo strana: è come se mi sentisi ondeggiare ma in realtà sono fermo e a volte mi capita di avere comela sensazione che il terreno si muova sotto i miei piedi.
Ho effettuato test da sforzo per idoneità sportiva a gennaio e l' ho ripetuto circa 10 giorni fa ( entrambe le prove comprendevano ECG, ECG sotto sforzo sia su tapis roulant che cyclette e ecocardiogramma completo ) ed esami del sangue a febbraio di quest' anno che non hanno rilevato alcuna anomalia ( tutto nella norma e l' idoneità agonistica mi è stata data per 12 mesi ).
La pressione la misuro regolarmente una volta o due a settimana e risulta sempre nella norma ( 120/80 ).
Mi alimento in modo corretto, non bevo e fumo 5/6 sigarette al giorno.
Non ho mai avuto svenimenti.
Premetto che a settembre dello scorso anno ho avuto attacchi di panico e ansia somatizzata che mi ha dato non pochi problemi ( tachicardia, senso di sbandamento, extrasistole, insonnia, formicolio agli arti ). Nel corso di un attacco in cui mi sembrava di svenire mi sono recato al pronto soccorso dove mi hanno fatto ECG e esami del sangue che però non hanno segnalato nessuna anomalia.
Questa strana sensazione che avverto può essere dovuta alla mia ansia? o si possono effettuare altri esami?
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
gentile utente,
il quadro sintomatologico prospettato e gli esami che sono seguiti a questo suo problema, negativi per patologia di tipo cardiovascolare) sembrerebbero tirare i ballo una sindrome ansioso-depressiva caratterizzata proprio dai suoi sintomi (tachicardia, senso di sbandamento, extrasistole, insonnia, formicolio agli arti).
A completamento degli esami in area cardiovascolare le consiglio la effettuazione di un holter ECG 24 ore "con seduta di allenamento" ed esami ematochimici di routine ma con l'aggiunta degli elettroliti sierici.
Una volta stabilito che niente è da attribuire al suo apparato cardiovascolare, potrà concentrarsi su questi attacchi di panico che una causa devono pur averla; nulla che un buon psicologo non possa trattare.
Spero di esserLe stato utile. Auguri.
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it