Utente 354XXX
Salve Medici,
ho 26 anni e il mio problema è sorto circa un anno fa. Mentre facevo jogging ho sentito all'improvviso gambe deboli, pesanti e cedenti. Mi son dovuto fermare per un paio di minuti. Da quel momento questa condizione non è più andata via. Man mano, ho dovuto abbandonare sempre di più lo sport. Nel giro di 6 mesi ho messo su 15 kg e da circa 3 mesi sono a dieta ottenendo ottimi risultati in termini di perdita di peso. Il problema è che non posso integrare lo sport perché, se provo a fare già solo semplici esercizi di aerobica o di stretching, dopo una ripetizione sola ho i muscoli (tutti tranne quelli dell’addome) indeboliti. Le gambe le sento pesanti, cedono a livello delle ginocchia. Le braccia si “appendono” e ho vertigini (forse supportate ANCHE dall’ansia di questa sensazione di perdita della percezione del corpo (?)). Mi sono recato dal mio medico di famiglia per indicazioni e ha detto che tutto è legato all’ansia: “dolori” alle gambe, alle braccia e le vertigini. Studio alla facoltà di medicina e ho avuto l’opportunità di studiare la miastenia. Tutti i sintomi contenuti in questa patologia, li riscontro...tranne due: il miastenico non riesce proprio a completare uno sforzo (io si, a casa riesco, per ora, ancora a tornare, ovunque io sia) e con il riposo recupera le “forze” (io, quasi sempre, al mattino, dopo il riposo notturno, appunto, quando metto piedi a terra, sento gambe indolenzite, braccia deboli e vertigini. Ma lo stesso mi succede anche all'improvviso mentre studio o sono al pc o sto seduto o all'in piedi...non c'è un momento unico ed esatto).

Vi aggiungo l’ultimo episodio, successo proprio ieri, per completare il concetto. Non riuscendo a fare jogging, ho deciso di andare a “passeggiare” almeno, a passo più spedito. Dopo aver fatto 6-7 km (li faccio tutti i giorni senza grosse difficoltà da 3 settimane), solo per stavolta, ho deciso di fare gli ultimi 400 metri per arrivare a casa, a mo’ di corsetta (seppur contenuta). Da subito ho sentito le gambe indebolirsi più velocemente rispetto a quando cammino solamente...però ho continuato per dribblare il problema. Quando mi sono fermato nei pressi di casa, ho sentito le gambe leggere, come se non reggessero più il peso del mio corpo, le ginocchia cedere, vertigini e difficoltà a mantenere l’equilibrio. Come se nel mio corpo non arrivasse più ossigeno ai vari muscoli.

Sebbene io abbia pensato alla miastenia (non me la sto diagnosticando), ho scritto in medicina dello sport e non in neurologia perché, a parte che non ne sono sicuro, ma avrei voluto scriverlo anche in cardiologia, in fisiatria (visto che ho una scoliosi di 5 mm a sx e conseguente perdita della lordosi cervicale, tanto che l'ortopedico mi ha prescritto un suoletta a tacco che sto usando da 40 gg). Quindi ho scritto qui perché il mio problema "principale" è legato allo sport.

Grazie già da ora e, sebbene sia difficile il consulto online, spero possiate darmi idea generale e indirizzarmi allo specialista più adatto!

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
gentile utente,
siamo nel campo del tutto e del nulla. Per fare sport è necessaria una attenta valutazione funzionale (o visita medicosportiva se così la vogliamo chiamare).
Nel suo caso consiglio di andare anche sul 2° livello cardiologico (Eco, Holter, e Test ergometrico) per una valutazione più completa.
Una routine ematochimica risulta utile per una valutazione più completa che possa eventualmente evidenziare stati anemici oppure carenze elettrolitiche ecc.
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it

[#2] dopo  
Utente 354XXX

Grazie mille Dr Sardo. Seguirò i suoi preziosi suggerimenti.
Cordiali saluti